4 Vele Cup – trofeo Adricesta: le big lasciano le briciole alle avversarie

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4026



PESCARA. Nessuna sorpresa nei gironi eliminatori del 4 Vele Cup-Trofeo Adricesta. Sia in campo maschile, sia nel tabellone femminile, le favorite della vigilia stanno mantenendo le promesse, vincendo le partite del proprio girone eliminatorio per conquistare la migliore posizione possibile nella griglia degli ottavi e dei quarti di finale.
Tra le prime sedici squadre in ambito maschile ovviamente Roma, Pineto ed All Stars, unitamente ad una Slovacchia particolarmente agguerrita, intenzionata a dar filo da torcere ai team più titolati. Roma in particolare, che ha esordito oggi (2-0 alla Danimarca 2) dopo essersi allenata nella giornata di mercoledì per abituarsi alla sabbia infuocata del 4 Vele, ha messo subito in chiaro di voler tornare ad essere la protagonista dell'evento clou, la finalissima di domenica sera.
Al tempo stesso il Pineto (2-0 con l'Ascoli), che ha schierato in pratica la stessa formazione che due anni fa vinse il campionato nazionale di B1 (fatta eccezione per Sborgia, al cui posto al tempo giocava Sottocorona), dopo aver carburato lentamente ha ritrovato i suoi automatismi sotto rete, strappando sentiti applausi al pubblico nei match serali presso l'arena centrale dello stabilimento. Passando invece alle All Stars (appena 18 punti lasciati agli avversari del Montesilvano in due set), per sintetizzare al meglio le capacità atletiche dei singoli, basta citare una battuta sfuggita ad un'atleta danese durante l'incontro di esordio di Modica e soci: “Quelli lì non saltano, volano!”.
Il riferimento è ai cubani Poey e Portuondo, autentici fenomeni voluti in squadra da un altro mostro sacro del volley indoor, Leonel Marshall, cui il 4 Vele ha tributato un'accoglienza degna del suo valore. Cambiando tabellone, in ambito femminile un piccolo passo falso lo ha commesso l'Antoniana, che si è dovuta arrendere all'Arabona (2-1) nel primo round.
Le vice-campionesse in carica del 4 Vele Cup-Trofeo Adricesta hanno così messo in chiaro di voler alzar loro la coppa in questa decima edizione, ma se la dovranno vedere con le due squadre della Slovacchia, entrambe composte da atlete altissime che sembrano non soffrire il passaggio dalla palestra alla spiaggia. Ritmo da rullo compressore anche per il Bergamo: le orobiche, seppur in formazione rimaneggiata, hanno impressionato positivamente per la qualità del gioco e puntano ad entrare come testa di serie nella griglia dei quarti, malgrado i due set persi per strada sinora (successi per 2-1 contro Star Volley e Slovacchia 1, con quest'ultima gara a fare da succosa anteprima delle partite che contano, per intendersi quelle dalle semifinali in poi).
Da tenere d'occhio anche il Montesilvano (2-0 contro Slovacchia 3 e sempre 2-0 contro J.Sands Pescara3), composto in buona parte dalle stesse atlete che hanno vinto con il Francavilla l'edizione 2006. Per quanto riguarda il programma di venerdì, dalla mattina cominceranno gli ottavi di finale maschile, quindi il tabellone concederà spazio ai quarti delle donne, per poi passare ai quarti maschili.
Domani invece il calendario prevede le semifinali, a partire dal primo pomeriggio fino alle venti circa, orario fissato per dar spazio al mega party sulla spiaggia che vedrà coinvolti tutti gli atleti del 4 Vele Cup. Prosegue a gonfie vele la sottoscrizione a favore dell'Adricesta. Per impennare le donazioni nella festa di sabato sulla spiaggia dovrebbero giungere alcuni personaggi del mondo dello spettacolo, sulla cui identità la presidente Carla Panzino non vuole dare anticipazioni.

29/06/2007 10.35