Doping, intercettazioni incastrano Danilo Di Luca

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5763

PESCARA. Dopo la squalifica di Ivan Basso e il salbutamolo che incastrerebbe Petacchi e Piepoli, anche il neo vincitore del Giro 2007, Danilo Di Luca, sarebbe nella bufera del doping. Lo riferisce il quotidiano Repubblica.

A incastrare il ciclista di Spoltore ci sarebbe un sostanzioso documento: 572 pagine di informativa che i carabinieri del Nas di Firenze hanno inviato nei giorni scorso al pm di Roma Paolo Ferraro, che coordina l'indagine "Oil for Drug", questo il nome dell'inchiesta.

La posizione del campione abruzzese sarebbe compromessa anche, secondo quanto riferisce il quotidiano, sda una lunga serie di intercettazioni ambientali e telefoniche che lasciano pochi dubbi.
In particolare, una telefonata tra il corridore e il medico Carlo Santuccione nonchè una ripresa video in cui il medico prepara una fiala (secondo i carabinieri si tratterebbe di eritropoietina) per Di Luca, in attesa nell'altra stanza con un compagno.
La notizia arriva dopo pochi giorni dal caso Petacchi, trovato positivo al salbutamolo dopo la tappa vinta a Pinerolo. Il capitano della Milrman rischia due anni di stop come del resto Piepoli, anche quest'ultimo per troppo salbutamolo.

27/06/2007 11.20