All'Aragona Pro Vasto-Celano 1-1. Marsicani più vicini alla salvezza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

870

VASTO. La gara di andata dei play-out all'Aragona tra Pro Vasto e Celano si chiude con il risultato di 1-1, grazie soprattutto a due marchiani errori dei due portieri.
Un punteggio che va stretto ai padroni di casa che, ai punti, avrebbero meritato sicuramente qualcosa in più. Per il Celano il pareggio conquistato al termine di novanta minuti molto combattuti vale oro. Nel match di ritorno ai biancazzurri sono sufficienti due risultati su tre per salvarsi. Si fa dura per i vastesi ai quali, per rimanere in C2, dovranno necessariamente vincere.
L'1-1 non è un risultato che chiude definitivamente i giochi ma per il Celano è sicuramente un risultato importante.
Gara nervosa sin dai primi minuti. D'altronde non poteva essere diversamente quando in soli 180 minuti ci si gioca una intera stagione, peraltro in un derby.
Match tattico nel quale, al di là degli errori dei due estremi difensori, a prevalere sono state le difese. Poche le occasioni da gol create, concentrate soprattutto nella coda della sfida. Dopo la doccia fredda legata al momentaneo uno a zero degli ospiti, la Pro Vasto stenta ad imbastire una reazione convincente.
Nella ripresa il Celano si limita a controllare il match, addormentando il più possibile il gioco ed i vastesi ci credono. Ultimi minuti palpitanti della contesa nella quale i padroni di casa, spinti dalla forza della disperazione, creano una sequela impressionante di palle gol, fino a trovare la rete del definitivo 1-1 su grave incertezza di Bartoletti, determinante in positivo fino ad allora.
A fine gara è deluso il presidente vastese Crisci: «il pareggio purtroppo ci va stretto. Meritavamo senza dubbio di vincere. Onore al Celano che ha giocato un buon incontro chiudendo tutti i varchi. Per quanto riguarda il ritorno andremo a Celano per vincere perché sarebbe l'unico risultato che ci consentirebbe di rimanere in C2».
Grande soddisfazione naturalmente in casa Celano, seguito per l'occasione da circa 400 sostenitori. Ritorno domenica prossima alle ore 16.00.

Andrea Sacchini 28/05/2007 8.17