Roseto. Stagione teatrale al via «con grandi nomi e allestimenti»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5053

ROSETO.  Dopo il film con Monica Vitti, il testo di Dacia Maraini approda in teatro con le musiche di Sergio Cammariere e diventa una sorta di operetta musicale. Sarà proprio Teresa la ladra ad aprire la nuova stagione teatrale Atam - Comune di Roseto il prossimo 28 novembre. Sul palco Mariangela D’Abbraccio diretta da Francesco Tavassi.

«Proseguire la collaborazione con l’Atam è molto importante per questa Amministrazione – ha detto il sindaco Enio Pavone – durante la conferenza stampa di presentazione. Il nostro è un pubblico attento ed esigente e l’Atam è garanzia di qualità per un cartellone che inevitabilmente sconta le difficoltà economiche del momento».

Più che sui nomi di grido, il cartellone punta su spettacoli di grande appeal, i cui testi sono stati molto apprezzati nei teatri di tutta Italia con repliche di oltre un mese come nel caso di Sogno D’Amore di Gianpiero Rappa. La commedia, che andrà in scena il 7 dicembre, racconta vicissitudini e disavventure di quattro uomini e due donne alle prese con i propri sentimenti. Tra i classici non poteva mancare Romeo e Giulietta nella versione di Giuseppe Marini, in scena il 19 dicembre con Sonia Barbadoro e Mauro Conte.

«Quello che conta in uno spettacolo è la qualità della scrittura e dell’allestimento – ha detto Paolo Rubei dell’Atam – per questo la nostra attenzione non è prioritariamente rivolta verso i nomi di grido. E poi gli spettacoli più interessanti, spesso sono proprio quelli con attori poco noti».

Eppure non mancano artisti affermati e amati dal grande pubblico, come ad esempio Amanda Sandrelli, Blas Roca Rey, Edy Angelillo che portano in scena, l’11 gennaio 2012  Non c’è tempo amore, brillante commedia fresca di scrittura di Lorenzo Gioielli.   Il 25 gennaio è la volta di una delle commedie più famose di tutto il teatro americano, Chi ha paura di Virginia Wolf  per la regia di Lorenzo Loris, con Caterina Costantini e Franco Castellano. Un esilarante Nando Paone, reduce dai tanti successi teatrali e televisivi sarà interprete di Se ci amiamo non ci estinguiamo nello spettacolo in scena il 2 di febbraio. Maria Amelia Monti e Gianfelice Imparato saranno insieme nell’ultimo lavoro del drammaturgo contemporaneo Edoardo Erba. Lo spettacolo dal titolo Tante cose belle è in programma il 16 febbraio. La stagione si chiude il 3 marzo con Honour il testo scritto da Joanna Murray-Smith  che è valso il premio Flaiano 2010 a Paola Pitagora splendida interprete accompagnata sul palcoscenico da Roberto Alpi, Viola Graziosi e Elvira Ciri.

«I nostri spettacoli teatrali sono sempre molto seguiti e questo ci pone in evidenza la carenza di spazi adeguati per appuntamenti culturali che siano in grado di raccogliere una più ampia utenza –  ha commentato l’assessore alla Cultura Maristella Urbini –per questo facciamo appello a tutte quelle forze private che per amore della cultura volessero investire per dotare la nostra Roseto di una struttura adeguata».

08/11/2011 16.54