Baccini tra premio e anteprima del "Festival delle letterature dell’Adriatico"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4608

PESCARA. Sarà Francesco Baccini, a ritirare quest’anno il premio “Parole e musica- Torri Camuzzi” in occasione del  “9° Festival  delle letterature dell’Adriatico”, dal 16 al 20 novembre e sarà lui a dare il via all’ anteprima del Festival, sabato 12 novembre dalle 18, con la presentazione del suo libro “Ti presto un po’ di questa vita”, con il quale ha festeggiato l’anno scorso i 20 anni di attività musicale.

 Il libro, scritto da Marzio Angiolani e Andrea Podestà, contiene anche l'inserto fotografico “Ti presto un po' di questa faccia” a cura di Valeria Bissacco. Per Baccini, questa, sarà anche l’occasione per portare in scena e uno show-case con brani  inediti, suoi successi e pezzi di Luigi Tenco raccolti nel cd  “Ci devi fare un goal”. Una scelta, quella dei brani di Tecno, dettata dal suo avvicinamento alla musica del cantautore piemontese autore di pezzi a tema sociale, semplici e profondi.

«Non tutti sanno che Tenco fu anche un rocker ante litteram», dichiara Baccini, «il suo era un linguaggio rock semplice e diretto, che era anche una critica verso la società. Il suo brano più noto, “Ciao amore ciao”, quello per cui poi si suicidò al Festival di Sanremo del '67, inizialmente è nato come una canzone contro la guerra».

Sabato 19 novembre, il cantautore genovese presenterà “Porto a spasso Luigi nei teatri”, al Teatro “Massimo” di Pescara dalle 21.00, un concerto che renderà omaggio al regista Pepi Morgia, recentemente scomparso, che ha curato la regia dell’allestimento.

Nell’unica data abruzzese del concerto, Baccini sarà accompagnato dalla sua band attuale: Armando Corsi, Filippo Pedol, Luca Volontè, Marco Fadda, Luca Falomi.

27/10/2011 13.27