Lanciano, il via alla 15° stagione teatrale, musica, spettacolo e commedia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4496

LANCIANO. Si è tenuta il 25 ottobre scorso la presentazione della 15° stagione 2011/2012  del teatro Fenaroli di Lanciano alla presenza del sindaco Mario Pupillo e dell'assessore alla Cultura Pino Valente.

Un calendario folto (sono in programma 40 spettacoli, fra prosa, teatro dialettale, teatro contemporaneo, cabaret, teatro ragazzi, world, music, gospel, teatri sonori) e ricco di appuntamenti. Ce n’è per tutti i tipi: dal teatro comico, al teatro sociale ai classici e contemporanei al balletto.

Ad alzare il sipario ci penserà Giobbe Covatta, il 17 novembre presso la Multisala Maestoso, con un recital sulla difesa dei più deboli e di chi non può far sentire la sua voce. Una piece di comicità che cade in occasione della settimana dedicata ai diritti dell'infanzia del 20 novembre.

Seguiranno altri appuntamenti con la prosa, come la commedia di Ray Cooney “Se devi dire una bugia dilla ancora più grossa”, Ben Hur di Gianni Clementi che affronterà il tema dell’immigrazione e del razzismo, “Chi ha paura muore ogni giorno - I miei anni con Falcone e Borsellino” con Giuseppe Ayala che dopo quasi vent’anni dal drammatico 1992  ha deciso di raccontare la sua verità sulla morte dei due.

Ci sarà posto anche per  una commedia già portata sulle scene nel 1940 dalla compagnia del grande Eduardo, “A che servono questi quattrini?”. Il cartellone continua con il teatro classico che porterà alla ribalta Pirandello attraverso un grande interprete del teatro italiano, Mariano Rigillo in “Questa sera si recita a soggetto”. Anche la voce vibrante ed irriverente di Oriana Fallaci tornerà in vita grazie a Monica Guerritore, con lo spettacolo “Mi chiedete di parlare”, in cui verrà fuori il temperamento rabbioso, folle, audace di una grande  donna, la prima cronista di guerra.

La stagione di prosa che si chiuderà con un classico di D’Annunzio “La fiaccola sotto il moggio”, cederà il passo al teatro dialettale rappresentato da compagnie provenienti da Abruzzo, Campania e Marche. Anche il cabaret farà la sua parte con importanti protagonisti del panorama nazionale cabarettistico: Ivaldo Rulli, Bove e Limardi e Paolo Migone. E per i più piccoli ci sarà il ciclo “a teatro con mamma e papà” con 5 spettacoli pomeridiani domenicali riservati ai bimbi fino ai 10 anni di età.

Le performance musicali spazieranno dalle melodie natalizie Gospel, Nate Brown & One Voice, con canti natalizi della tradizione classica della musica religiosa afroamericana ad una rassegna di concerti denominata “Teatri sonori”, a cura dell’Associazione Culturale ImmagineArte; a seguire, in programma, tre concerti di Peppe Servillo, il 14 dicembre, di Peppe Voltarelli il 26 gennaio e di Daniele Silvestri (al palazzetto dello Sport) il 25 febbraio 2012.

A chiudere la rassegna di eventi ci sarà il 30 marzo Pierluigi Di Lallo con lo spettacolo dal titolo “A saperlo prima…” .

 Durante la stagione verranno riproposti gli incontri con gli studenti delle scuole medie superiori che potranno incontrare con attori e registi e poi assistere allo spettacolo (Covatta, Ayala, Guerritore, Rigillo).

26/10/2011 8.19