Teatro Immediato, riparte la settima stagione: musica,cultura e tanto altro…

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5070

PESCARA. Si chiama Caleidoscopio ed è la settima stagione 2011/2012 del Teatro Immediato di Pescara l’associazione culturale che propone appuntamenti diversi in varie pari della città. Quest’anno il sipario si alzerà il 22 ottobre sotto la direzione artistica di Edoardo Oliva con iniziative ed eventi di ampio spettro. E infatti il calendario non solo prevede musica, teatro, letteratura ma anche laboratori teatrali per giovani e adulti ed appuntamenti sul jazz.

Tra i temi che saranno inscenati, le dinamiche della coppia, del doppio, dello sdoppiamento ma anche delle dualità patologiche e dei legami di sangue così come lo studio sul gergo come mezzo privilegiato per esaltare al meglio la poetica della drammaturgia.

A proposito di drammaturgia, quest’anno sarà data voce a giovani come Mattia Torre e la coppia Musella-Mazzarelli, veterani e stranieri come Will Eno o Giandomenico Cupaiuolo, Isabella Ragonese, Edoardo Oliva ed Ezio Budini e l’attrice David di Donatello, Licia Maglietta.

La stagione si apre con una prima italiana d’eccezione, lo spettacolo di Isabella Ragonese: Lady Grey dal testo di Will Eno in programma all’Auditorium Flaiano il 22 ottobre, una riflessione sul corpo e l’identità.

Il 12 e 13 novembre, poi, sarà la volta di Giandomenico Cupaiuolo con la regia e la drammaturgia di Andrea Baracco nel monologo “Interno Abbado”(un ritratto del quotidiano, tra santini di Padre Pio e vecchi telefoni). Il 3 e il 4 dicembre, sarà presentato “Dalla scatola sono uscite due bolle”, dei due attori e musicisti siciliani Giacco Pojero e Nino Vetri che racconta la vita dello scrittore Daniil Charms nella Russia dei primi del 900.

La compagnia Musella-Mazzarelli sarà in scena all’Auditorium Flaiano il 15 gennaio con “FiglidiunbruttoDio”(l’intreccio perfetto di due storie apparentemente senza punti in comune ma che si scopriranno invece molto simili) ed il 28 gennaio l’Auditoriun Flaiano ospiterà Licia Maglietta nel doppio ruolo di regista e attrice, in “La grande occasione di Alan Bennet”.

Dal 10 al 12 e dal 17 al 19 febbraio la compagnia Teatro Immediato propone “Silenzio” dello scrittore premio Nobel Harold Pinter con la regia di Ennio Tozzi.

Anche quest’anno si potrà partecipare all’iniziativa “I classici all’ora del thè” che vuole riproporre all’attenzione grandi opere della letteratura d’ogni tempo, in un’atmosfera più informale e meno sacrale così da attirare gli spettatori giovani. Tra gli spettacoli proposti ci saranno: “Il baule smarrito da Memorie di Adriano”, di Marguerite Yourcenar, la letteratura di Lev Tolstoj con “Il sentimento della finzione”, Dino Campana con i suoi “Canti Orfici” ed i “Canti” di Giacomo Leopardi.

Da ottobre a gennaio, poi, la sala del Teatro Immediato diventerà, per il secondo anno, palcoscenico di appuntamenti dedicati al jazz a partire dal 30 ottobre con Gershwin, Marco Patricelli e Marco Di Battista.

07/10/2011 14.22