Spoltore Ensamble: arte, cultura, musica in sette giorni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4422

SPOLTORE. Lo Spoltore Ensemble si terrà quest’anno a Spoltore dal 12 al 18 settembre.

 Giunto  alla sua ventinovesima edizione, il festival organizzato dall’ ente manifestazioni Spoltore ensemble con il patrocinio del Comune, proporrà una serie di appuntamenti con il teatro, la musica d’autore e l’arte. Una vera e propria kermesse all’insegna della cultura. Ogni giorno, infatti per la rassegna “Libri di sera” curata da Maria Concetta Nicolai e Franca Minnucci verranno selezionati alcuni tra i testi più rappresentativi della produzione abruzzese sull’unità d’Italia. Tra questi, “Storia di un italiano” , il libro di Valeria Masciantonio, un omaggio alla figura dell’uomo e del politico Remo Gaspari, “Risorgimento, così il bel Paese divenne Nazione”  di Restituta Carbone, “Il Mito Della Nazione e  Storia del Brigantaggio in Abruzzo dopo l’Unità di Italia” di Romano Canosa.

 «I testi scelti», commenta la Nicolai, « raccontano in varie sfaccettature quelli che sono stati gli anni dell’Unità nel nostro territorio». Ma l’appuntamento quotidiano sarà anche con le esposizioni curate da Albano Paolinelli in mostra tutti i giorni dalle 20 alle 23,30 nelle sale della società operaia di mutuo soccorso e nelle sale dell’Espò.  Il sipario si alzerà  il 12 settembre con il teatro nazionale di burattini di Francesco Ferraiolo, il cabaret  “Smetto Quando  Voglio” di Walter Nanni, il concerto di Sheta Vayas e la performance dei The Gift con lo spettacolo “Rebith”.

Il giorno dopo toccherà alla prosa grazie allo spettacolo “Le Avventure di Tonio Zappa” con Edoardo Siravo,  mentre il 14 sarà la volta di Orso Maria Guerrini che porterà in scena lo spettacolo “L'uomo del Destino” con Cristiana Sebastianelli.  Giovedì 15 settembre, dalle ore 21, notte di note con il concerto in Piazza D'Albenzio di Gaia Mobilij e a seguire la musica di Michele Di Toro.

Per larassegna note d'autore, invece, si avvicenderanno “Anoyma” di Andrea Buccella, le sonorità del Gianfranco Continenza Quartet e lo spettacolo teatrale 23 gennaio 1861, dedicato all'eccidio di Scurcola Marsicana avvenuto nel gennaio 1861.

Seguirà l'estrazione della lotteria di beneficenza in favore dell'Adricesta onlus per il progetto “Un sogno in corsia”.

Nella serata conclusiva domenica 18 settembre, gran finale con Musineri, uno spettacolo dedicato alla tragedia di Marcinelle con Susanna Castiglione e Marco Di Blasio alla fisarmonica.   Il festival Spoltore ensamble muove i primi passi nel 1983 grazie alla volontà dell'amministrazione comunale. L'idea era quella di prestare al teatro e alle altre forme di comunicazione culturale i luoghi più suggestivi della cittadina. Nel giro di poco tempo  la kermesse si afferma come un evento importante per la città e si inserisce nell'ambito della settimana spoltorese-mostra mercato del vino abruzzese, organizzata per la prima volta nel 1981 dall'associazione pro-loco. Col tempo, alcuni giovani manifestano l'esigenza di arricchire il programma della mostra con iniziative di carattere culturale per qualificarla e per rivitalizzare il centro di Spoltore.

m.b.  12/09/2011 14.26