Teramo, stagione della prosa 2011/2012. Ecco gli appuntamenti del "Riccitelli"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4639


TERAMO. “Sogno di una notte d’estate” , “Mi scappa da ridere”, “Cyrano De Bergerac”, “Peter Pan”, “Tutto su mia madre”.  Sono questi alcuni dei 9 spettacoli che apriranno la stagione della prosa 2011/2012, al teatro Primo Riccitelli di Teramo.

Si  inizierà l’8 novembre con “Sogno di una notte d’estate”, l’opera di Shakespeare tradotta da Patrizia Cavalli con la regia di Carlo Cecchi.

Ad interpretare la storia dei quattro giovani innamorati che, vittime di intrighi,  si rincorreranno, ameranno e odieranno in un bosco popolato da strane creature (folletti, personaggi magici), sarà chiamato un gruppo di giovanissimi attori, alcuni dei quali anche musicisti.

Lo spettacolo che nacque come saggio di diploma degli allievi attori dell’accademia nazionale d’arte drammatica “Silvio D’Amico”, nel giugno 2009, è stato ripreso al 52° festival dei due mondi e nell’ambito del progetto “Shakespeare in città”,  organizzato dal teatro Stabile delle Marche.

Da Shakespeare si farà un salto nel presente, grazie alla commedia di Michelle Hunziker, “Mi scappa da ridere”, che andrà in scena dal 22 novembre con la partecipazione virtuale del Mago Forest e a regia di Giampiero Solari.

 La storia è la vita vera di Michelle, la sua infanzia, le sue passioni, i suoi principi azzurri e le sue streghe cattive, tutto attraverso la forza sferzante della risata che è parte integrante della vita della protagonista.

Ne viene fuori  un’ atmosfera fatta di musica, fiabe, racconti, il tutto condito ovviamente da una risata.

A seguire, il 7  febbraio, sarà la volta di “Cyrano De Bergerac” del  poeta drammatico Edmond Rostand, che racconterà la vita dello scontroso spadaccino dal lunghissimo naso, Cyrano, che si innamora di sua cugina Rossana.

Una produzione curata oltre che  dallo stesso Alessandro Preziosi, da Aldo Allegrini e Tommaso Mattei.

E il 17 febbraio  toccherà  alla rappresentazione “Tutto su mia madre “, di Samuel Adamson, tratto dal film di Pedro Almodovar.

Maternità, paternità, omosessualità, uomini che diventano donne, padri che diventano madri, malattia, droga, aids, trapianti, donazione di organi, amore e morte. Saranno questi i temi affrontati nella commedia di Adamson che usa un linguaggio tutto  suo,  la  meta teatralità,  cercando di portare lo spettatore oltre la rappresentazione, a contatto con la sua interiorità.

Il  5 aprile ci sarà il musical di Peter Pan. Tratto dal capolavoro di James Matthew Barrie, l’opera coinvolgerà una compagnia di 25 artisti, diretti da Maurizio Colombi.

I  duelli tra Peter Pan ed i pirati di Capitan Uncino, lo sbarco della nave pirata ed il personaggio di Trilly saranno accompagnati dalle  note dell’album “Sono Solo Canzonette” di Edoardo Bennato, appositamente riarrangiate per l’occasione.

Ma la lista degli appuntamenti della stagione di prosa non finisce qui. Calcheranno il palco del Riccitelli  gli attori di “Mi chiedete di parlare”, “Trappola per topi”, “La Cage aux Folle”, “Napoletango”.

m.b.  08/09/2011 8.36