Parte il Pescara Jazz. Il 20 arriva Lou Reed

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5449

PESCARA. L’edizione 2011 del Pescara Jazz Festival, la 39°, propone  nel suo cartellone, alcuni tra i nomi più importanti del panorama internazionale come Cassandra Wilson e i Manhattan Transfer, i Return to Forever, super band formata da Chick Corea, Stanley Clarke, Lenny White, Jean-Luc Ponty e Frank Gambale, Cyrus Chestnut, Wynton Marsalis con la Jazz at Lincoln Center Orchestra e Francesco Cafiso.

Il festival si svolgerà come di consueto al Teatro Monumento D'Annunzio di Pescara da venerdì 15 a domenica 17 luglio, con l’appendice di Lou Reed il 20 luglio. Si inizia venerdì 15 luglio, con la voce e con due maniere diverse di intenderne la forza espressiva: il richiamo al blues e alle radici del canto afro-americano di Cassandra Wilson e il vocalese, gli arrangiamenti e i virtuosismi dei Manhattan Transfer saranno gli ingredienti di una serata di grande interesse per gli spettatori. Sabato 16 luglio, saranno protagonisti i Return to Forever, uno dei gruppi storici della stagione del jazz-rock, formazione fondata nel 1972 da Chick Corea. La line up di questa nuova edizione del gruppo vede insieme cinque musicisti del calibro di Chick Corea, Stanley Clarke, Lenny White, Jean-Luc Ponty e Frank Gambale: bastano i nomi a dare un’idea dell’alto livello del concerto che proporranno al pubblico di Pescara Jazz. Domenica 17 luglio, saranno dedicate alla tradizione del piano trio e della jazz orchestra, con il trio Cyrus Chestnut. Atteso ritorno al Pescara Jazz di Francesco Cafiso, sassofonista.

Il concerto di Lou Reed, realizzato in collaborazione con il D'Annunzio Festival, sarà l’evento di chiusura della rassegna. Il rocker statunitense arriva a Pescara con la sua band per presentare Sweet tooth, il tour con cui sta attraversando l’Europa, e che propone al pubblico tutti i più importanti successi di un artista che ha segnato in maniera personale e creativa la storia della musica del novecento. Emozione, creatività, storia della musica, questi gli ingredienti che gli interpreti di quest’anno offriranno al pubblico di Pescara, in attesa del grande appuntamento del 2012 quando il Festival Jazz arriverà al suo 40°simo anno di vita.

15/07/2011 11.25