Aspettando il Giro d'Italia, tra poesia, pizza e gadgets

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4625

TERAMO. Il 13 maggio una giornata dedicata ad Alfonso Sardella mentre si pensa ad un “omaggio” alla memoria di Wouter Weylandt

Nell’ambito delle manifestazioni previste per il passaggio della 10° tappa della carovana del 94° Giro D’Italia (17/18 maggio) la Provincia di Teramo ha organizzato - grazie all’apporto della Federazione ciclistica Italiana, Asd Team Probike, Team 999 Caffè Mokambo Notaresco Teramo e in in collaborazione con Udace e Uisp - una Cicloturistica Rosa che si svolgerà 13 maggio e che è dedicata alla memoria di Alfonso Sardella: poeta vernacolare, scrittore e pittore, cultore e testimone della cultura popolare teramana ma soprattutto grande appassionato delle due ruote; mezzo che utilizzava praticamente in via esclusiva.

La lettura scenica di “A nu cecliste dilettande”, poesia di Sardella interpretata a Piazza Martiri dall’attore Mauro Di Girolamo di Spazio segnerà l’avvio della seconda parte della giornata organizzata della Provincia: nella Biblioteca Delfico, sarà trasmesso il docuvideo “Omaggio al Giro d’Italia. L’Abruzzo teramano in bicicletta dal 1887-al 1980” curato dall sezione mediateca della Biblioteca Delfico: un vero e proprio racconto che si snoda nell’arco di 100 anni con foto e documenti inediti e vere e proprie chicche come la visione della prima testata sportiva, e ciclistica in particolare, nata nel 1887 a Giulianova: "Il Velocipede, Periodico dell'Agenzia velocipedisca inglese in Giulianova" che documenta il romantico interesse degli "sportmans" dell'epoca verso questa nuova disciplina sportiva.

«Certo nulla sarà come prima, il lutto che ha colpito il Giro e tutto il mondo sportivo rendono difficile anche solo pensare ai festeggiamenti e anche per questo stiamo ragionando su un’iniziativa in omaggio alla memoria di Weylandt», dichiara il presidente Valter Catarra che aggiunge: «mi auguro che alla cicloturistica partecipino in tanti, anche in suo onore, che ha tanto amato questo sport. In questa circostanza, però, è anche giusto ricordare e l’impegno di tutte le associazioni sportive ciclistiche teramane che per il Giro hanno collaborato con gli enti organizzando tante iniziative. La Provincia ha voluto dare questo senso ad un evento come questo: un’occasione per valorizzare chi tutto l’anno, spesso contando solo sulla forza del volontariato, è impegnato a promuovere i valori dello sport, vicino al mondo della scuola e dei giovani».

Appuntamento alle 13.30 a Piazza Martiri, a Teramo, per il ritrovo e l’iscrizione dei partecipanti: ai primi cento il gadget “rosa” della Federazione. I ciclisti partiranno alle 14.30 seguendo il percorso del Giro: Teramo, statale 80, Giulianova, Tortoreto, Alba Adriatica dove è previsto all’arrivo, intorno alle ore 16, un punto ristoro in Piazza del Popolo.

La carovana ripartirà da Alba Adriatica intorno alle 17 seguendo il medesimo tragitto e farà rientro a Teramo per le 19 sempre in Piazza Martiri, dove, a partire dalle 19.30, ci sarà un pizza party organizzato dalla Federazione Ciclistica Italiana.

Alle 20.00, quindi, sempre in Piazza Martiri, l’attore Mauro Di Girolamo di Spazio Tre, leggerà la poesia che più rappresenta Alfonso Sardella il poeta ciclista che tanto ha dato alla città di Teramo, “A nu cecliste dilettande” tratto dalla raccolta di poesie in vernacolo “L’uddeme landò” del 1978 di Alfonso Sardella.

Alle 21.15, nella Corte interna della Biblioteca provinciale “Melchiorre Delfico”, verrà proiettato il docuvideo: Omaggio al Giro d’Italia. L’Abruzzo teramano in bicicletta 1887-1980” curato dall sezione mediateca della Biblioteca Delfico.

La proiezione verrà ripetuta a Tortoreto nella serata di domenica 15 maggio, alle ore 20,30, in Largo Marconi.

11/05/2011 15.01