NOTE ALTRUISTICHE

Musica: il vintage pop dei Diesis in condotta stasera per far volare “L’aquilone”

Appuntamento alle 21

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2400

Musica: il vintage pop dei Diesis in condotta stasera per far volare “L’aquilone”

Diesis in condotta



PESCARA. Il gruppo musicale Diesis in Condotta torna a suonare per beneficenza e lo fa a favore della comunità educativa L'Aquilone, gestita dall’associazione Kaleidos.
Il concerto si terrà giovedì 4 aprile alle ore 21 al cinema teatro Massimo di Pescara (ingresso 5 euro). La scaletta della serata prevede principalmente musica italiana degli anni Sessanta e Settanta, il cosiddetto “vintage pop”. Dopo aver raccolto fondi per la Croce Rossa di Sulmona, per la Terapia d’urgenza pediatrica dell’ospedale di Pescara e per la Mensa di san Francesco, i Diesis in Condotta mettono la loro musica al servizio di una cooperativa sociale, la Kaleidos, nata nel 2010 con l'obiettivo di fornire pronto intervento nei casi di disagio infantile. Essa è costituita da un team di operatori professionisti, coordinati e supervisionati da due psicologi clinici di comunità, che si occupa di tutelare i minori in difficoltà e di risolvere le crisi familiari. I fondi raccolti serviranno a sostenere le attività della comunità educativa L'Aquilone, gestita da Kaleidos, che si propone di offrire un rifugio ai minori che vivono situazioni di disagio tali da dover essere temporaneamente allontanati dal nucleo di origine.


Il gruppo musicale Diesis in Condotta nasce nel gennaio 2012 a Pescara attorno a un nucleo di tre amici che suonano insieme da tempo: il giudice del Tribunale di Pescara Massimo De Cesare (chitarra), l’insegnante Giuseppe Renzetti (basso) e il giornalista Fabrizio Santamaita (batteria). Ad essi si uniscono Alessandro Di Fabio (tastiere e voce), Barbara Pozzoli (voce) e, qualche settimana più tardi, Francesco Rigon (chitarra, co-autore della colonna sonora del film “Scialla” per la quale quest’anno ha vinto il premio Roma Videoclip e ricevuto nomination ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento). 


Scopo della band è fare musica per raccogliere fondi da devolvere in beneficenza. Il repertorio del gruppo è composto da cover di genere pop che abbracciano gli ultimi cinquant’anni della musica italiana e internazionale: si va dai successi nostrani degli anni '60-70 (Mina, Mia Martini) al rock anglosassone degli anni '80-90 (Police) con qualche sconfinamento nelle sonorità rhythm’n’blues (Shirley Bassey, Adele). Il fil rouge che attraversa l'intero set è dato dalla straordinaria duttilità vocale della cantante Barbara Pozzoli, supportata dalla dinamicità del ritmo e dalle intense coloriture armoniche.