CINEMA

6 aprile, il Centro sperimentale di Cinematografia tra reportage e cortometraggi

Venerdì 5 aprile dalle 9.30 alle 16.30 a ciclo continuo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1992

6 aprile, il Centro sperimentale di Cinematografia tra reportage e cortometraggi

Centro Sperimetale cinematografia




L’AQUILA. Sullo schermo le immagini di questi ultimi anni.
Il Centro Sperimentale di Cinematografia - Scuola Nazionale di Cinema - sede Abruzzo, nell’ambito delle celebrazioni per la “Fiaccolata della memoria”, venerdì 5 aprile 2013 propone un ciclo di reportage e brevi film realizzati dagli allievi della Scuola che documentano piccole e grandi storie della città dell’Aquila dopo il 2009.
I titoli in programma spaziano dagli aspetti della ricostruzione e del restauro del capoluogo abruzzese ai tentativi di ricomposizione sociale. Le proiezioni si svolgeranno presso la sala cinema della sede del Csc in via Rocco Carabba 2, dalle 9.30 alle 16.30, a ciclo continuo. Questi i cortometraggi disponibili:
“L’Aquila, un anno dopo” (2010) - Dalla fiaccolata del 6 aprile 2010: lo stravolgimento umano e urbanistico subito dalla città dell'Aquila.
“La città vuota” (2011) - La vita di una famiglia aquilana dopo il terremoto del 2009. Piccole storie quotidiane di chi è costretto ad inventarsi una nuova vita.
“Anna” (2011) - La storia di una donna costretta ad abbandonare casa per un nuovo alloggio “provvisorio”.
“Lo stazzo” (2011) - In quali luoghi si riuniscono i ragazzi più giovani all’Aquila? “Lo stazzo”, dà una delle risposte possibili.
“Suono Piano” (2012) – L’auditorium del Parco progettato da Renzo Piano.
“La voce di Collemaggio” (2012) – Ipotesi di restauro della Basilica danneggiata dal sisma.
“Moderato cantabile” (2012) – Viaggio nel Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila.
“L’oro di Eva” (2012) – Il villaggio ecosostenibile di Pescomaggiore.
“Ri-composizione” (2012) – Il complesso rapporto tra centro storico e centri commerciali.