EVENTI

Feste di settembre di Lanciano, 60 eventi in 20 giorni. «Pochi soldi ma ci impegneremo»

Riconfermato il presidente Stefano Angelucci Marino

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7947

Feste di settembre di Lanciano, 60 eventi in 20 giorni. «Pochi soldi ma ci impegneremo»
LANCIANO. Presentata ieri mattina la presidenza delle Feste di Settembre 2013-2014, affidata come lo scorso anno a Stefano Angelucci Marino.


L’affidamento è avvenuto con bando del Comune di Lanciano che alla fine, dopo aver vagliato le domande pervenute, ha scelto il programma e le proposte di Angelucci Marino.

Il cartellone sarà composto complessivamente da 60 manifestazioni (per annualità) che si svolgeranno nel corso di 20 giorni di programmazione (per annualità).

Tra gli appuntamenti di maggior spessore: Fiera di S. Egidio (rinnovata) e Manifestazione “Il Dono” (ampliata); 7 Concerti a cura della Banda F. Fenaroli; 4 fuochi pirotecnici a cura di Gianluca Salvatore (Esplodenti Sabino); Luminarie a cura della Paulicelli International di Bari; Festival Nazionale d’Arte Pirotecnica a cura di Gianluca Salvatore (Esplodenti Sabino); Palio delle Pupe a cura di Gianluca Salvatore (Esplodenti Sabino); 15 spettacoli (musica, buskers, maskere), 4 mostre, 4 conferenze e 10 eventi; 3 trasmissioni televisive Tv locali, 4 dirette televisive Tv locali, 8 dirette web tv e radiofoniche, internet, facebook e twitter; Luna Park (con nuova location da individuare – subito - per le Giostre Adulti).
«Abbiamo già anticipato molti eventi che caratterizzeranno le Feste di Settembre 2013-2014 – sottolinea il presidente Angelucci Marino – ma abbiamo in serbo molte altre soprese che vi sveleremo mese dopo mese. Quest’anno abbiamo il tempo necessario per organizzare tutto nel dettaglio, per far lavorare serenamente tutto il Gruppo di lavoro e le decine di associazioni cittadine che contribuiranno ad allestire il cartellone. Ma non dimenticheremo – continua Angelucci Marino – il contributo delle persone, che ascolteremo girando per la città o nel mondo virtuale di Internet, che come l’anno scorso sarà utilizzato proprio per rafforzare la necessaria interazione con i cittadini. Mi piace infatti ribadire che le Feste di Settembre non sono né del Presidente, né del Comitato Feste, né del Comune di Lanciano. Sono di tutti i lancianesi, e per questo è giusto che ognuno dia il proprio contributo per mettere a punto il migliore cartellone possibile. Noi ci metteremo impegno, passione, determinazione, coraggio e troveremo i soldi, anche se di quelli ce ne sono pochi».