31/12

Capodanno in piazza a Teramo, swing con Paolo Belli & la Big Band

Appuntamento dalle 22.30 in piazza dei Martiri

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4124

Capodanno in piazza a Teramo, swing con Paolo Belli & la Big Band
TERAMO. Dopo un'estate di successi sulle principali piazze italiane, la gloriosa trasferta in Canada, il 31 dicembre Paolo Belli sara' a Teramo, con la sua Big Band.

La città festeggerà così il Capodanno nel segno del "Social Swing Tour". L'appuntamento e' in piazza dei Martiri a partire dalle ore 22,30 (ingresso libero). Il format del Social Swing Tour, inaugurato il 21 marzo al The Place di Roma ed arrivato fino al Canada a inizio settembre, prevede quasi due ore di spettacolo a ritmo serrato che coinvolge non solo Paolo e i suoi musicisti sul palco, ma anche il pubblico presente. Infatti, i concerti di Paolo Belli e Big Band sono diventati "social", proponendo, per la prima volta nel panorama musicale italiano, un nuovo modo di concepire i concerti live, che collega istantaneamente il palco, la piazza reale e la piazza virtuale di Facebook: fotografato dallo staff e postato in rete su FB e Twitter, il pubblico presente potra' riconoscersi nelle foto e taggarsi in tempo reale. Un modo originale per creare un legame ancora piu' forte con il pubblico.
 In scaletta, intercalati da divertenti gag messe in scena insieme ai suoi musicisti, i piu' grandi successi discografici di Paolo Belli, da "Ladri di Biciclette", "Dr Jazz & Mr Funk", "Sotto questo sole" e "Hey signorina mambo" a "Ci baciamo tutta la notte", "Un giorno migliore", "Dillo con un bacio", "Sono un Gigolo'" fino a "Faccio Festa", colonna sonora del Giro d'Italia. Non mancano, naturalmente, le grandi hit di "Ballando con le stelle", la trasmissione regina del sabato sera di Rai 1, e "Noi cantiamo ancora (Com'e' com'e')", l'ultima canzone presentata in anteprima al Concerto per l'Emilia di Bologna. Tutti i proventi derivanti dalla vendita del singolo, già disponibile nei digital store, saranno devoluti all'associazione 'Rock No War', che sta raccogliendo fondi per la ricostruzione di una scuola materna a Medolla (Modena) e per la realizzazione di spazi dedicati ai giovani e alla musica. Il variegato repertorio musicale proposto nello spettacolo spazia dal funk al rap, dal pop jazz al folk fino alla musica swing e, grazie allo stile inconfondibile di Belli, riporta a un certo cantautorato italiano che unisce toni leggeri e ironici a spunti di riflessione provocatori. Sul palco c'e' una delle piu' affiatate e travolgenti Big Band che la musica italiana possa vantare e che, dai tempi di "Torno sabato" con Panariello, accompagna Belli in tv, a teatro e in tutti i concerti nelle piazze italiane e straniere. La Paolo Belli Big Band e' composta da Gaetano Puzzutiello (basso e contrabbasso), Mauro Parma (batteria e piccole percussioni), Giuseppe Stefanelli (percussioni), Paolo Varoli (chitarre), Enzo Proietti (tastiere), Nicola Bertoncin (tromba), Fabio Costanzo (tromba), Gabriele Costantini (sax), Matteo Pescarolo (sax), Daniele Bocchini (trombone), Pierluigi Bastioli (trombone) e Stefania Caracciolo (vocalist).