MUSICA

‘Ragione o sentimento’, il ritorno dei Dirotta su Cuba

Dal 6 luglio il nuovo singolo della band

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3080

‘Ragione o sentimento’, il ritorno dei Dirotta su Cuba
MUSICA. Il sold-out del 22 giugno scorso a Pescara è stato il miglior augurio per il tour che festeggia l’attesa reunion dei Dirotta Su Cuba.

Di nuovo insieme dopo dieci anni di silenzio, che con “Gelosia”, “Liberi di liberi da” e altre hit da alta classifica divennero subito per tutti l’acid jazz & funky band più famosa d’Italia.
«In Abruzzo abbiamo un forte zoccolo duro, un pubblico che da sempre ci accoglie con grande affetto ed entusiasmo. E’ una regione che è nel nostro cuore, ci torniamo sempre volentierissimo», dichiara Simona Bencini, cantante della band.
Oggi ripartono dalle radio proprio come agli esordi, forti della rinata collaborazione con Paolo Boffo, il manager e produttore che per primo credette in loro portandoli al successo, tra Festival di Sanremo, dischi di platino e centinaia di concerti sold-out in Italia e all’estero.
Il nuovo singolo è “Ragione o Sentimento”, dal 6 luglio on air, network compresi, preludio a un nuovo album dal respiro internazionale (tra la fine del 2012 e i primi del 2013) e colonna sonora del tour estivo attualmente in corso, con l’appuntamento del 25 settembre prossimo al “Blue Note” di Milano, accompagnati come sempre da una formazione di grandi musicisti.
«La domanda era: che sound dovevamo avere nel 2012? Abbiamo lavorato moltissimo sugli arrangiamenti, per trovare un "vestito" attuale per un pezzo in cui crediamo molto», spiega Rossano Gentili, tastierista del gruppo. «Ragione o Sentimento è nato da una sessione di prove in una casa sull'Appennino Modenese, immersi nel verde. In quell'atmosfera da "Barton Cottage" ci è venuto naturale scrivere parole che, parafrasando il famoso romanzo di Jane Austen, raccontavano molto di noi». Gli fa eco Stefano De Donato, il bassista.

«Al nostro esordio, negli anni ’90, portammo una grande carica innovativa nella musica di casa nostra: il mix di black music (soul, funk, disco) con la melodia italiana aprì nuove possibilità compositive e di arrangiamento, al punto da vantare un discreto numero di imitatori e influenzare molti artisti italiani».
Per poi concludere: «Come allora, la band sposta il proprio traguardo e oggi si re-inventa un genere: il risultato è un affascinante mix fra electro-funk e la sempre amata canzone italiana».
Simona Bencini, voce della band, aggiunge: «Il testo di questo brano lo sento un po' come una metafora della storia del gruppo. Le parole del ritornello “L’amore sa come si fa a dare un senso alla ragione” racchiudono quei sentimenti e quelle ragioni alla base della nostra reunion. Un grande sogno condiviso, mai sopito nel cuore, che ora riprende vita con rinnovato entusiasmo ma con quella fondamentale razionalità frutto dell’esperienza maturata sul campo da ciascuno di noi in questi ultimi anni, che oggi ci permette di guardare al futuro con maggiore equilibrio, serenità e lungimiranza».