IL CONCERTO

San Giustino, a Chieti Enrico Ruggeri l’11 maggio

Esibizione in piazza a partire dalle 21.30

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2942

San Giustino, a Chieti Enrico Ruggeri l’11 maggio
CHIETI. Sarà Enrico Ruggeri ad animare le festività di San Giustino a Chieti.


Il cantante milanese si esibirà l’11 maggio in Piazza San Giustino con inizio alle ore 21.30.
Cantautore, autore ed anche conduttore televisivo, Ruggeri è stato fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale di Chieti.  Già leader dei Decibel (celeberrima la loro “Contessa”) , inizia la sua carriera da solista nel 1981 avviando anche la lunghissima collaborazione con il chitarrista Luigi Schiavone. Il successo arriva nel 1983 con “Polvere”. Il brano “Il mare d’inverno”, scritto per Loredana Bertè, lo lancia nell’olimpo degli autori più importanti della musica italiana. Di lì in avanti scriverà per tantissimi e legherà il suo nome a canzoni che entreranno nella storia (da ricordare fra le altre “Quello che le donne non dicono” per Fiorella Mannoia).
Tante le tappe di un percorso artistico che ha pochi eguali: ricordiamo le sue tante partecipazioni al Festival di Sanremo (due le sue vittorie, la prima in trio con Tozzi e Morandi con “Si può dare di più” nel 1987 e poi da solo nel 1993 con “Mistero”). Fra i suoi album più riusciti ricordiamo “La parola ai testimoni” (1988), “Il falco e il gabbiano” (1990), “Peter Pan” (1991), “Fango e stelle” (1996) e negli anni 2000 “Amore e guerra” (2005) e “Rock show” (2008).
a gennaio del 2012 è uscito l’ultimo lavoro discografico di Ruggeri, “Le canzoni ai testimoni”, un’interessante operazione in cui rivisita alcune delle sue canzoni più famose in collaborazione con i nomi più interessanti della scena alternativa italiana: la novità assoluta è proprio lo stravolgimento dei brani, tirati a lucido e rivisitati dalle band e cantanti intervenuti quasi come una sorta di ideale passaggio di consegne fra generazioni.
La serie di concerti del “Multimedia Tour”  è partita con la data zero a Giaveno lo scorso 30 marzo: un’ennesima e stimolante sfida per Enrico Ruggeri.  Rock’n’Roll e immagini, musica e comunicazione, un nuovo management, nuovi collaboratori, nuovo service, nuova scaletta e nuovi arrangiamenti.  Un approccio live completamente diverso dal passato, frutto della voglia di non ripetersi, per un concerto che, a detta di molti, è unico nel suo genere.