Parte a Pescara l’IndieRocket Festival

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

10865



PESCARA. Quattordici gruppi musicali provenienti da Italia, Francia, Inghilterra, Spagna, Germania, Cile e Stati Uniti animeranno la settima edizione dell'IndieRocket Festival 2010.
Si tratta della rassegna di rock indipendente che ha ormai una sua nicchia.
La location sarà quest'anno il parco della Caserma di Cocco, a Porta Nuova che per tre serate, a partire da venerdì 25 giugno, si animerà di appassionati del genere.
«Per l'edizione 2010», ha proseguito l'ideatore e organizzatore del Festival, Paolo Visci, «grazie alla collaborazione dell'amministrazione comunale siamo riusciti a tornare alle classiche tre serate, dopo che per anni abbiamo dovuto ridurre la rassegna ad appena un giorno. L'IndieRocket Festival ha già esordito con una serata anteprima sulla riviera nord, ma la manifestazione prenderà il via ufficiale stasera con ospiti musicali che cercheranno di investigare e dimostrare le tendenze del rock indipendente, sperimentando ogni formula, dal blues al folk al pop, e toccando tutte le sfumature che il genere ha saputo sviluppare in sessant'anni».
Protagonisti della serata saranno The Chap e John & Jehn provenienti dall'Inghilterra, e poi i Mojomatics, Movie Star Junkies, Jester At Work, The Blues against Youth e i Death Mantra for Lazarus.
La serata del sabato esplorerà la musica elettronica con gruppi elettroacustici, dance, elettrorock, ossia i Blackstrobe, provenienti dalla Francia, i Panico (Cile e Francia), i Dakota Days (Italia e Germania), Tarwater, To Rococo Rot, Mouse on Mars, e poi gli Achiteq e i Wild Palms, dall'Inghilterra, gli Appaloosa e i Mui, dalla Spagna. Si chiude domenica 27 giugno con un genere più pop e un'apertura al raggae con gli Omnibass and Zion Way.
La rassegna si aprirà nelle tre giornate alle 17, con un'area ristorazione, bar e stand vari, per chiudere alle 2.

25/06/2010 7.30