Montorio ripescata per i quarti di finale di "Mezzogiorno in famiglia"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8341


MONTORIO AL VOMANO. Sabato 24 e domenica 25 aprile su Rai Due

Montorio è stata ripescata per i quarti di finale di “Mezzogiorno in famiglia”, la trasmissione di Rai Due, riservata ai comuni d'Italia fino a 20 mila abitanti, che si svolge ogni fine settimana dalle 11.30 alle 13.00.
Nella puntata di domenica dunque è stata stilata la classifica delle sette squadre vincitrici che andranno ai quarti di finali a partire da questo fine settimana, selezionate in base al loro numero di vittorie e pertanto di apparizioni in tv.
A queste sette, per regolamento, andava ripescata fra tutte quelle che hanno partecipato alla trasmissione un'ottava squadra. E la bussola ha decretato Montorio, che così si sfiderà con la prima in classifica già dal prossimo turno, ovvero sabato e domenica. In diretta da piazza Orsini per Montorio e da piazza XXIV Maggio per Ascea (Salerno) si svolgeranno i primi giochi, che poi proseguiranno in studio nelle stesse giornate, per guadagnare punti per poter accedere alle semifinali. Montorio dovrà così battersi nuovamente con il comune salernitano, che ha battuto la nostra cittadina per pochi punti. In palio, nella finalissima di giugno, uno scuolabus da destinare agli alunni delle proprie scuole.
La trasmissione condotta in studio da Amadeus, Laura Barriales e Sergio Friscia con la partecipazione di Paolo Fox, ospiterà nuovamente in studio la squadra composta da Elena Altitonante, Lina Bernesco, Cristiano Catalini, Eleonora Cimini, Federico Di Luigi, Alfonso Di Silvestro (capitano), Gloria Goderecc e Walter Pacini. Mentre, per regolamento, i due giocatori in piazza, dove ci sono le inviate Roberta Gangeri e Silvia e Laura Squizzato, dovranno cambiare, così come il cantante e la ballerina. Al via dunque da oggi i provini per trovare dei validi sostituti per battere i concorrenti della prima in classifica,
L'assessore al tursimo Marco Citerei, promotore dell'iniziativa ha sottolineato come stavolta la promozione del territorio passi, «non più attraverso tre ''t'' ma quattro: al territorio, al talento e alle tradizioni, va aggiunta la “t” di trofeo. Con l'auspicio che Montorio possa trionfare».
20/04/2010 15.09