Da Casoli a Hollywood, Giacchino conquista l'Oscar

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5434

LOS ANGELES. Ha rischiato di restare bloccato almeno un paio di volte dalla commozione, nel suo discorso di ringraziamento, Michael Giacchino.
Il musicista che ha vinto l'Oscar per la struggente colonna sonora del cartone animato 'Up' questa volta ha trionfato.
Giacchino, nato nel New Jersey 42 anni fa, è molto orgoglioso della cittadinanza italiana, ricevuta l'anno scorso, dopo una battaglia burocratica durata cinque anni per vedere riconosciute nero su bianco le sue radici italiane: tutti i nonni di Michael sono di origine italiana.
La famiglia materna emigrò dall'Abruzzo, dal paese di Casoli, nel 1920, quella paterna giunse dalla Sicilia, da Caccamo, ancora prima, nel 1902.
«Sono italiano e sono molto orgoglioso delle mia radici», ha detto ai media di tutto il mondo. «Non è un segreto che gli italiani oltre a fare il miglior cibo del mondo hanno anche composto alcuni dei brani musicali mai creati: basta pensare a Rossini e a tutte le cose belle che ha scritto».
«La bellezza emana in modo naturale dall'Italia – ha aggiunto nella sala delle interviste stringendo in pugno il suo Oscar - Sono veramente orgoglioso di appartenere all'Italia e di avere in questo paese le mie radici e la mia famiglia».
«Ho ancora una grande quantità di cugini lì e per me é molto importante sapere da dove vengo», ha detto ancora il musicista che era già stato candidato all'Oscar due anni fa per un altro film animato, 'Ratatouille', che non aveva vinto.
L'artista ha poi spiegato che fu il padre a prestargli, quando aveva nove anni, la sua macchina da presa a otto millimetri: «mai una sola volta mi sono sentito dire 'stai sprecando il tuo tempo'. Spero che i giovani che mi ascoltano possano trarre incoraggiamento dalle mie parole anche se non hanno lo stesso forte sostegno che ho avuto io. Se volete essere creativi, datevi da fare senza timori, non state perdendo il vostro tempo».
Michael ha trascorso la settimana di vigilia degli Oscar a registrare la musica della decima puntata dell'ultima stagione di 'Lost' negli studi della Warner.
Giacchino ha uno stretto rapporto di collaborazione con J.J.Abrams.
Ha composto le colonne sonore delle serie TV Alias e Lost e dei film girati da Abrams come regista: da 'Mission Impossible 3' a 'Star Trek'.
«Questa è la gente che conosco da sempre, questi sono i miei amici - afferma parlando del gruppo Abrams e dello studio Pixar - lavoro con loro con lo stesso entusiasmo che può avere un bambino di dieci anni che gioca in giardino con i suoi amici: è un'incredibile sensazione di libertà».

08/03/2010 12.53