Ordarada, una nuova band abruzzese tra amore e karma

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5364

ABRUZZO. Debutta bene il primo singolo della band abruzzese Ordarada negli stores digitali, con un ventesimo posto nel corso della prima settimana di vendite su I-Tunes.
Il gruppo si era già fatto notare in un Sanremo Lab di un paio d'anni fa, votato dalla Commissione come una delle 3 top bands della manifestazione.
Si presenta ora, dopo molte ore di lavoro e serrato confronto in studio di registrazione, con un brano estremamente incisivo che racconta di un amore durato varie vite, a partire da una bottega di un pittore agli inizi del novecento fino all'attualità, il cui comune denominatore è un quadro dipinto da un amante per la propria donna quasi perduta.
«Abbiamo tutti avuto la sensazione di aver già vissuto - almeno una volta nella vita - un'esperienza che apparentemente non abbiamo fatto e magari di aver già amato in modo travolgente una persona "speciale" che invece non conosciamo», dicono I ragazzi.
Il videoclip di Gaetano Morbioli racconta questa storia con la profondità espressiva di un cortometraggio e lo stile di sempre, attraverso il vagabondare del quadro da un'epoca all'altra, dalla sua genesi - per sancire una riconciliazione che fallisce - passando per le lambrette dei sessanta e per le camicie a fiori dei seventies, fino al suo essere dimenticato in un angolo di un negozio di un antiquario.
E' qui che il cerchio si chiude con un finale a sorpresa: due amanti si riconoscono e si ritrovano alcune esistenze dopo, riassorbiti per sempre dalla loro passione sempre in bilico tra dolcezza e conflitto.
Dice Andy, il cantante del gruppo: «volevamo parlare d'amore ma in modo diverso dal solito, attraverso un racconto che si insegue nel tempo. Noi siamo molto legati a questo pezzo, attratti dalla tematica orientale del ciclo delle nascite... il resto lo sta facendo un bellissimo video che racconta in poche scene tutto quello cui si allude - spero in modo elegante ma comprensibile - nel testo».
La band è già a buon punto con la registrazione ed i missaggi del proprio album d'esordio - presso la label pescarese Smrecords del loro produttore Stefano Severini (che è anche co-autore delle canzoni del gruppo) - disco che verrà pubblicato in tarda primavera.
Contemporaneamente le prove per il live procedono spedite e verranno periodicamente raccontate via facebook e my space dai ragazzi direttamente dagli studi di incisione.

19/02/2010 12.06