Presentata la stagione del Teatro stabile dell’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8098



L'AQUILA. “L'Aquila torna a teatro”. E' questo lo slogan con il quale è stata presentata la Stagione Teatrale Aquilana 2009/2010, organizzata dall'Ente Teatrale Regionale Teatro Stabile d'Abruzzo in collaborazione con l'Associazione Teatrale Abruzzese e Molisana.
Grandi attori, importanti registi e testi di autori immortali per un Cartellone itinerante: saranno, infatti, utilizzati, per il momento, il palcoscenico del Ridotto del Teatro Comunale e quello dell'Auditorium della Guardia di Finanza a Coppito.
Il presidente del TSA, Mauro di Dalmazio, ha posto l'accento sulla necessaria ricostruzione del tessuto sociale della città caratterizzato, da sempre, da una moltitudine di iniziative culturali e di spettacolo dal vivo e sull'impegno della Regione Abruzzo per far sì che questo avvenga.
Contemporaneamente alla conferenza stampa di presentazione della Stagione Teatrale ha aperto il botteghino presso il centro commerciale L'Aquilone e da subito sono iniziate le vendite degli abbonamenti a testimonianza del fatto che gli aquilani amano andare a teatro.
Il botteghino, sempre nella galleria del centro commerciale L'Aquilone, resterà aperto con orario continuato dalle ore 10,00 alle ore 20,00 tutti i giorni.
I prezzi: l'abbonamento a dieci spettacoli costerà 100 euro, i biglietti 15,00 euro.
«Non si può ricostruire una città senza i suoni e le immagini che le appartengono e la grande tradizione dello spettacolo dal vivo per tutti noi deve continuare», hanno detto gli organizzatori.
Tra gli spettacoli in programma “Amori ridicoli” di Milan Kundera, lettura di Giulio Scarpati; Arlecchino da Carlo Goldoni e Dario Fo; Die Panne con Giammarco Tognazzi.

30/11/2009 8.40