Pa-ra-da, film corale per l’esordio di Marco Pontecorvo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8230


ROSETO. PA-RA-DA- il film d'esordio come regista di lungometraggi per Marco Pontecorvo, apre la XIV edizione di “Roseto Opera Prima” sabato 18 luglio alle ore 21.30 nel cinema all'aperto della Villa Comunale. Sarà lo stesso autore a presentare il suo film a pubblico e giuria.
Figlio d'arte (suo padre è Gillo Pontecorvo) il giovane regista dimostra con la sua opera prima uno spiccato talento nell'applicare a modo suo le regole del cosiddetto realismo sociale.
E una freschezza inaspettata, se si considera che si parla (storia vera) di ragazzini rumeni dodicenni che passano le loro giornate a sniffare colla a bordo treno, e che vivono sottoterra sopraffatti dall'odore della propria urina. Un clown franco-algerino si dannerà l'anima per salvarli, per riportarli in superficie: è Jalil Lespert, straordinario artista di grande umanità, che prende a cuore il problema dei «boskettari», li tira fuori dai guai lottando contro la burocrazia, la delinquenza adulta che li sfrutta, e contro i ragazzini stessi diffidenti, poco reattivi, non curanti che è della loro vita che si sta parlando. Aiutato da alcuni assistenti sociali, Miloud fonda un circo itinerante e un'associazione, oggi famosi in tutto il mondo, che dalla fine degli anni '90 hanno salvato da una sicura vita di strada tantissimi ragazzini come Alina, Tea e Cristi.
Marco Pontecorvo, ha una formazione classica e tecnica. Apprezzato direttore della fotografia (L'ultima legione, Roma, Firewall, Eros, Perduto amor, tra i suoi molti film), esordisce alla regia con il pluripremiato corto Ore 2, calma piatta, interpretato da John Turturro. Pa-ra-da, molto apprezzato nei festival di tutto il mondo si è aggiudicato il Premio "Sergio Amidei" Opera Prima 2009.
Inizio spettacolo ore 21.30 – biglietto 3 euro
17/07/2009 12.21