A Teramo l’Istituto Internazionale del Teatro del Mediterraneo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

9170


TERAMO. Si è costituita a Teramo la sezione italiana dell'Istituto Internazionale del Teatro del Mediterraneo, l'Associazione per la promozione delle culture europee e mediterranee presieduta da Leandro Di Donato.
L'Associazione è il partner italiano della Fondazione spagnola Instituto Internacional del Teatro del Mediterráneo diretta da José Monleón, capofila di una rete che include enti, organizzazioni e personalità della cultura e del teatro dislocati in 26 Paesi dell'area europea e mediterranea.
La rete internazionale IITM ha realizzato più di 400 attività in diverse città dell'Europa e del Mediterraneo: festival, coproduzioni, forum, pubblicazioni, programmi di formazione volti a contrastare la xenofobia e a favorire l'integrazione interculturale. Per il suo lavoro, ha ottenuto il riconoscimento dell'UNESCO, che l'ha inserita nel suo Programma “Mediterraneo”, e il sostegno della Commissione Europea.
La sezione italiana si inserirà nei programmi di cooperazione internazionale coordinati dalla Fondazione, ma svilupperà anche iniziative autonome in ambito regionale e nazionale.
Oltre al Presidente Leandro Di Donato, membro del Consiglio d'Amministrazione della Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli” e già componente del Consiglio d'Amministrazione del Teatro Stabile d'Abruzzo, l'Associazione si avvale di personalità con competenze specifiche e differenziate, per operare in più ambiti della cultura e dell'arte attraverso un approccio interdisciplinare. Il Vicepresidente è il manager culturale Federico Fiorenza, già Direttore del Teatro Stabile d'Abruzzo, il Segretario è Antonella Ciaccia, attrice, operatore culturale e Presidente dell'Associazione “Acheronte”; gli altri soci fondatori sono Hussein Ahmad, studioso di Storia contemporanea dei Paesi Arabi e docente dell'Università “L'Orientale” di Napoli, il musicista Maurizio Cocciolito, docente del Conservatorio “Alfredo Casella” di L'Aquila e Presidente della “Primo Riccitelli”, l'antropologa culturale Elisabetta D'Ambrosio, l'etnomusicologo Carlo Di Silvestre, Presidente dell'Associazione “Il Passagallo” e Direttore del Centro Etnomusicologico d'Abruzzo, lo scrittore Roberto Michilli, componente di giuria del Premio Teramo e curatore della rassegna di poesia “Perché i poeti” (inserita nel progetto culturale “Teramo città aperta al mondo”), e l'attrice e cantante Antonia Renzella.
14/07/2009 11.52