Parte la nuova stagione teatrale dell'Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2832


L'AQUILA. Una nuova Stagione Teatrale Aquilana al via: si comincia con "Vita di Galileo" lo straordinario testo di Bertolt Brecht, interpretato da Franco Branciaroli con la regia di Antonio Calenda. Ci saranno grandi classici, dal "Giuoco delle parti" di Pirandello, a "Miseria e nobiltà" di Eduardo Scarpetta il cui protagonista Francesco Paolantoni.
Anche novità assolute come "La Menzogna" di Pippo Delbono, l'atteso debutto del teatro contro le morti bianche che sarà a L'Aquila dopo Torino e Roma e che andrà poi a Parigi, Avignone, Bucarest e Libona, o "Capasciasqua" la novità italiana che vede in scena Pino Strabioli, unico giornalista televisivo che costruisce le sue trasmissioni sul teatro.
Ed ancora "Le invisibili", una produzione del Teatro Stabile d'Abruzzo che dopo L'Aquila sarà in scena a Roma nel Teatro Valle in lunga tenitura.
Divertimento assicurato con Beppe Barra e André De la Roche che racconteranno "La favola di Amore e Psiche" con straordinarie musiche e coreografie.
Si assisterà al processo che ha visto contrapposti Gabriele D'Annunzio ed Eduardo Scarpetta per i diritti d'autore della parodia de La figlia di Iorio con "'A Causa mia" che porterà nel nostro Teatro Comunale Gianfelice Imparato e Gigio Morra protagonisti dei film più premiati della scorsa stagione. In programma, in due appuntamenti, anche lo spettacolo che tanto ha fatto parlare di sé questa estate:
"Love & Crash" un progetto di Federico Fiorenza da William Shakespeare con i giovani talenti del territorio. Ultimo appuntamento in cartellone "La trilogia della villeggiatura" di Carlo Goldoni, lo spettacolo di Toni Servillo.
Il Botteghino del Teatro Comunale, durante la Campagna Abbonamenti, osserva i seguenti orari: dal martedì alla domenica mattina 11,30 / 13,30 pomeriggio 16,30 /19,30. Ogni persona potrà acquistare un massimo di 6 tessere di abbonamento.

06/10/2008 8.15