Ludovico Einaudi e il suo pianoforte il 29 luglio a Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2680

PESCARA - Dopo il grande successo internazionale che ha toccato anche il Giappone, l'India e gli Stati Uniti, dove è in prossima uscita il suo album "Divenire", Ludovico Einaudi prosegue l’intensa attività dal vivo con un fitto calendario di date italiane estive.
Ludovico Einaudi quest'estate girerà l'Italia con un tour di circa 25 date che partirà da Bergamo il 23 giugno e lo vedrà protagonista, sia in piano solo che con altre formazioni, tra cui quella del "Divenire Tour", nei più importanti festival italiani e in alcune delle più belle e prestigiose location italiane.
L'artista sarà il 29 luglio a Pescara, nell'ambito della Stagione Estiva dell'Ente Manifestazioni Pescaresi, presso il Teatro D'Annunzio, in piano solo.
Ludovico Einaudi, uno dei pianisti e compositori più conosciuti e apprezzati nel mondo, dal mese di febbraio 2008 è ripartito con il tour internazionale, iniziato nel 2007 e culminato lo scorso novembre con un memorabile concerto alla Royal Albert Hall di Londra.
Recentemente il tour ha toccato anche l'India, Stati Uniti e il Giappone. Definito dalla critica come l'album della maturità, "Divenire" esce nel 2006 per la prestigiosa etichetta britannica Decca e viene ristampato nel settembre 2007 in "limited editon cd + dvd", a riprova del grande consenso che Einaudi si è ritagliato, anche e soprattutto all'estero.
Con “Divenire”, Einaudi è stato per 22 settimane ininterrottamente presente nella classifica Nielsen dei 100 cd più venduti sul territorio italiano e ha ricevuto il Disco D'Oro; un traguardo di rilievo per un artista che più di ogni altro ha saputo fondere differenti forme musicali creando un linguaggio inconfondibile, personale e suggestivo. Con "Divenire", Einaudi ha avuto la nomination ai Classic Brit Awards 2008 (Londra, 8 maggio 2008) tra i dieci migliori album di musica classica.
Tra le varie e frequenti collaborazioni con il mondo del cinema segnaliamo la presenza di un brano di Einaudi ('In un'Altra Vita') nel nuovo film di Wim Wenders “The Palermo Shooting”, presentato al Festival di Cannes 2008.

Massimo Giuliano 14/06/2008 9.19