Due giorni a Pescara con i Marlene Kuntz

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4254

PESCARA. Sabato 5 aprile i Marlene Kuntz arriveranno al Teatro Circus di Pescara, nell'ambito del nuovo tour partito il 1 marzo da Cesena. Cristiano Godano e soci hanno scelto di portare, per la prima volta, i loro brani nei teatri, in un tour diverso e affascinante, che spoglia la bella Marlene e ne scopre i lati più lievi e sognanti.


PESCARA. Sabato 5 aprile i Marlene Kuntz arriveranno al Teatro Circus di Pescara, nell'ambito del nuovo tour partito il 1 marzo da Cesena. Cristiano Godano e soci hanno scelto di portare, per la prima volta, i loro brani nei teatri, in un tour diverso e affascinante, che spoglia la bella Marlene e ne scopre i lati più lievi e sognanti. Ma non è tutto. L'evento di Pescara sarà unico, non solo perchè in esclusiva per la regione, ma anche e principalmente perchè darà la possibilità di "vivere" i Marlene Kuntz per 2 giorni completi: il 4 aprile alle 18 la band incontrerà i fans presso la libreria Edison di Pescara, mentre alle 22 ci sarà un reading acustico del libro di Cristiano Godano "I vivi", in via delle Caserme, davanti alla redazione di Intercity.
Il 5 aprile, dopo il concerto, si terrà un after show "Exclusive Marlene Kuntz DJ set" presso il privè La Fabbrica.
«Il concerto dello scorso 17 novembre, al Teatro Toselli di Cuneo, è stata una sorta di anticipazione fuori programma di questo attuale tour e ci ha fatto capire che c'è voglia di godersi i Marlene Kuntz da seduti»: con queste parole, Godano ha commentato il nuovo tour.
«A più di una settimana dalla data in questione, ogni poltroncina disponibile era già stata prenotata in prevendita – ha proseguito Godano - e durante il concerto il teatro pullulava di magico silenzio. Credo che sia il desiderio di un'ottima percentuale del nostro pubblico: assistere ad un evento ricco di poetica e tensione, assaporando ogni possibile attimo d'intensità, senza le distrazioni del vociare dei club. "Uno", il nostro ultimo disco, è il lavoro che più di ogni altro ci ha permesso di arrivare a questa pretesa, e la curiosità di sentirlo live in queste condizioni è tanta».
Si può dire che la “poetica sonica” della band si stemperi in un nuovo e inedito corso inaugurato proprio dall'uscita di “Uno”, settimo capitolo della storia di uno dei gruppi più amati e influenti dell'ultima decade.
Le raffiche noise che fecero gridare al miracolo ai tempi di "Catartica" virano, in questo nuovo lavoro, verso le atmosfere intime e raccolte della canzone d'autore. L'"Uno: live in love tour" ha una line up nuova di zecca, che vede sul palco, insieme ai tre storici Cristiano Godano, Luca Bergia e Riccardo Tesio, anche Davide Arneodo (tastiere, violino e percussioni) e Luca Saporiti (La Crus) al basso al posto di Gianni Maroccolo. Il Circus, dopo aver ospitato in dicembre l'intimismo elettronico di Morgan, tornerà dunque ad aprire i propri battenti al rock con la singolare esibizione dei Marlene.

Massimo Giuliano 02/04/2008 9.25