Tiboni scrive al tenente Colombo e chiarisce il mistero delle sue origini

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6664

ABRUZZO.Che il tenente Colombo abbia origini italiane, magari abruzzesi?
Il dubbio non è mai stato chiarito anche se così si ripete da anni. Anche nei giorni scorsi i maggiori quotidiani italiani, in occasione degli 80 anni di Peter Falk, hanno diffuso, ancora una volta notizie relative alle sue origini.
Falk, hanno riportato autorevoli quotidiani, si chiamerebbe Nick Longhetti, cognome incontestabilmente italiano.
Il presidente della Fondazione Tiboni cui fa capo il Mediamuseum ha voluto vederci chiaro e per farlo è andato direttamente alla fonte, scrivendo una lettera all'investigatore più distratto e sornione della Tv.
Così il mistero è stato chiarito una volta per tutte.
«Gentile Peter Falk», scrive Edoardo Tiboni, «nel porgerle i nostri sinceri auguri per i suoi ottant'anni, cogliamo l'occasione per chiederle di sciogliere un dubbio sulle sue origini: italiane o polacche da parte di padre e russe da parte di madre come hanno riportato i giornali italiani in questi giorni?A Pescara abbiamo da qualche anno aperto il Mediamuseum-Museo nazionale delle arti dello spettacolo da noi fondato e nel quale una sezione è dedicata a personaggi del cinema d'origine italiana.
Vorremmo pertanto avere un chiarimento da lei. Se poi le sue origini fossero realmente italiane saremo lieti di ospitare nella nostra struttura qualche suo cimelio.
Fiducioso in una sua comunicazione, le rinnoviamo i nostri auguri e molto cordialmente la salutiamo».
Peter Falk, ricevuta la lettera, ha voluto chiarire il mistero.
Il suo ufficio ha così risposto:«Contrariamente a quanto si dice, Falk non è italiano. “Colombo” è sì personaggio italiano ma Peter è di discendenza ungherese. Il cognome della madre è Hockhauser, quello del padre Falk. Entrambi sono ebrei».
E, aggiungiamo, Nick Longhetti è un memorabile personaggio interpretato da Falk nel film “Una moglie” di Nick Cassavetes.
Mistero chiarito non senza una grossa delusione.
25/09/2007 15.14