"Gli innamorati" di Goldoni visti da Milo Vallone

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2545

PESCARA. In occasione del trecentesimo anniversario della nascita del grande commediografo veneto, il cantiere teatrale di Pescara propone in anteprima l'allestimento de "Gli innamorati" in un adattamento curato da Milo Vallone che firma anche la regia della piéce.
Lo spettacolo, che si terrà il 21 giugno, sarà anche l'occasione per festeggiare l'arrivo dell'estate, la stagione degli "innamorati".
«Ho scelto il celebre testo goldoniano», ha spiegato Vallone, «sia per rendere omaggio al grande autore veneziano nell'anno in cui ricorrono i trecento anni dalla nascita e sia perché in un momento in cui i nuovi romanzieri e le ultime opere della cinematografia italiana sembrano puntare tutto sugli amori e gli innamoramenti dei giovani d'oggi, ho creduto interessante riproporre il punto di vista di un genio come Goldoni su un tema che non è attuale o contemporaneo ma semplicemente eterno».
Lo spettacolo sarà seguito da una cena con tutti gli artisti e gli spettatori per festeggiare insieme l'entrata dell'estate 2007.
La serata sarà anche l'occasione per unire alla festa un momento di riflessione e di attenzione verso il progetto di caritativa, "Ponte di Carità con l'India", curato dalla Parrocchia Santa Marina di Casoli e che partito da Casoli di Atri arriverà sino in India per la costruzione di una scuola in India.
In scena gli allievi del biennio del Cantiere Teatrale: Barbara Certini, Mariagrazia Cimmino, Rosmunda D'Amico, Francesca Dandolo, Warner D'Anniballe, Irene De Francesco, Leo Ferretti, Gabriele Leobruni, Roberta Milani, Santo Nocerino, Chiara Trisi, Sofia Vallone.
Assistenti alla regia : Barbara Certini, Rosmunda D'Amico, Irene De Francesco.


18/06/2007 9.45