La linea invisibile, sguardi sul confine del disagio psichico

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1780

PESCARA. Per riflettere sul mondo della malattia mentale, prendendone coscienza tramite le esperienze artistiche di una molteplicità di intelligenze creative e scientifiche. Parte dall'opera del fotografo Stefano Schirato passa per l'occhio cinematografico di registi e sceneggiatori, attraversa le illustrazioni di un artista eclettico come Roberto Battestini, e innesca le riflessioni di tanti esperti, studiosi, e gente comune.
Le mostre presso il museo delle Genti d'Abruzzo saranno aperte fino a sabato 27 con i seguenti orari: 16 - 22

VENERDÌ 25 MAGGIO Ore 19,30

SALA 3 - CINEMA TEATRO MASSIMO, Via Caduta del Forte - PESCARA "Io arrivo da Giove" di Luca Pastore (48') Serata dedicata alle DONNE – Ore 20,30 "Un'ora sola ti vorrei" di Alina Marazzi (60'), "Più della poesia. Due momenti nelle vite di Alda Merini" di Paolo Taggi (43') Dibattito con Ilaria Fra ioli, montatrice del film "Un'ora sola ti vorrei" e con il regista Paolo Taggi.
Letture a tema di Franco Mannella.
Moderatrice: Simona Piattella

SABATO 26 MAGGIO Ore 20,30
SALA 3 - CINEMA TEATRO MASSIMO, Via Caduta del Forte - PESCARA

"I graffiti della mente" di Piernello Manoni ed Erika Manoni (20')

Matti per il Calcio, (2006), di Volfango De Biasi (99') Dibattito con il Regista: Volfango De Biasi.
Moderatore: Matteo Berdini

DOMENICA 27 MAGGIO Ore 20,30
SALA 3 - CINEMA TEATRO MASSIMO, Via Caduta del Forte - PESCARA

Un silenzio particolare, (2004), di e con Stefano Rulli (1h14')

Tutte le proiezioni sono gratuite

24/05/2007 14.09