Pallanuoto. Humangest, seconda trasferta consecutiva in Liguria

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1942

Ha stretto i denti finché ha potuto, anche la settimana scorsa quando è sceso in acqua a Genova con un dolore insopportabile, ma alla fine gli esami diagnostici lo hanno costretto alla resa.
Record di sfortuna per l'ultimo arrivato in casa della Humangest Water Polis, Francesco Riccadonna, e record di sfortuna anche per la squadra pescarese che ha collezionato anche quest'anno una miriade di infortuni: tre linee di frattura alle costole, questo il grave incidente che ha colpito Riccadonna, che ovviamente dovrà saltare la trasferta di Imperia e sperare che il recupero non sia lungo.
Senza l'ex nazionale azzurro, è evidente che l'allenatore-portiere Paolo Bocchia dovrà rimescolare le carte, ma è altrettanto evidente che sostituire un uomo fondamentale come Riccadonna sarà oltremodo difficoltoso, tantopiù in un match-salvezza importante come quello di Imperia.
La Humangest Water Polis ha bisogno di punti, perché purtroppo l'immeritata sconfitta di sabato scorso contro il Vallescrivia non ha certo migliorato la classifica.
Paolo Bocchia: «Non ci voleva questo ennesimo infortunio, penso che sia impossibile dire che la nostra squadra goda dei favori del fato! Ai ragazzi chiederò di giocare liberi mentalmente, senza paura di sbagliare, perché prima o poi qualcosa di buono dovrà accadere. L'Imperia è un avversario non facile, che in casa è micidiale, che ha tanti giovani molto bravi e nuota moltissimo. Il pronostico? Non ci avventuriamo in questi discorsi, è chiaro che noi abbiamo l'esigenza di muovere la classifica. Ma il campionato non finisce certo a Imperia».
Lo stesso Francesco Riccadonna non si abbatte: «Peccato, perché finalmente cominciavo a stare bene, invece una ginocchiata in pieno petto rimediata contro il Bologna, ha provocato il danno alle costole. Arrabbiato? Meglio non approfondire il discorso, dico solo che nella mia carriera avevo già rotto tutto, ma le costole mi mancavano…».
Si giocherà domani pomeriggio (sabato, ore 15) e arbitreranno i signori Sorgente e Tranchida.

04/05/2007 12.23