Claudio Torres, il cantore del "16" finisce alle "Iene" con Tinto Brass

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

4254

Claudio Torres, il cantore del "16" finisce alle "Iene" con Tinto Brass
ROMA. Giovedì scorso in una boutique di lingerie sexy, a due passi da piazza Navona si è esibito il cantautore di Tagliacozzo Claudio Torres interpretando la sua ultima canzone: "Il sedici", accompagnato alla fisarmonica dal maestro Massimo Cerratti.   LA CANZONE DEL 16
Il sedici, numero che per la smorfia corrisponde al sedere, è stato eseguito da Torres durante la presentazione dell'ultimo libro di Tinto Brass intitolato: "Elogio del culo" (lui preferisce essere più diretto), un dialoghetto socratico lungo 22 pagine, più una scelta di foto dei suoi film (editore Tullio Pironti). Il regista veneto è stato intervistato dall'attrice Paola Pessot per Sky tv, e per Italia 1da Enrico Lucci, l'inviato del programma "Le iene"
Tinto, oltre a di cavertire il pubblico con le sue battute esilaranti sul fondoschiena, ha elogiato il Torres per la meravigliosa canzone che gli ha dedicato.
Il brano, che, nell'ambito dell'evento, è stato presentato dalla simpatica Paola Pessot, è piaciuto anche ad Enrico Lucci, che, dopo averlo ascoltato una prima volta, mentre intervistava il più famoso regista erotico del cinema italiano, ha chiesto a Claudio il bis, per continuare ad avere come supporto alle immagini, una colonna sonora gradevole e briosa.
Prossimamente l'intervista sarà trasmessa nell'ambito del programma:"Le iene" in onda su Italia1.
Inoltre, Tinto Brass ha invitato Claudio ad esibirsi prossimamente a Perugia, perché lì presenterà di nuovo il suo divertente libro.
Tinto Brass ha poi aggiunto che il suo è un «libro istruttivo, da diffondere nelle scuole». L'opera si apre con un sillogismo di rara potenza: «Il culo è lo specchio dell' anima; ognuno è il culo che ha; mostrami il culo e ti dirò chi sei».E il pubblico uditore ha potuto ascoltare tutta la filosofia del maestro: «Erotismo significa anteporre la contemplazione all' azione, la bellezza al piacere, le mistificazioni dell' anima alla verità animale, che apre il cammino al godimento e ci porta perfino alla santità».
Brass sta attualmente lavorando al suo prossimo film che si intitolerà Vertigini e insegna come «la lussuria sia antidoto al dolore»
17/03/2007 9.41