Il "Made in Italy Tour" di Gigi D’Alessio approda a Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7120

Il "Made in Italy Tour" di Gigi D’Alessio approda a Pescara
PESCARA. Domenica 18 marzo, al Palasport “Giovanni Paolo II” di Pescara, arriverà Gigi D’Alessio. Dopo aver conquistato il Telegatto come miglior disco del 2006, “Made in Italy”, l’ultimo cd del cantante napoletano, è ora anche il titolo del suo nuovo tour, che ha debuttato al Datchforum di Milano lo scorso 24 febbraio.
L'attuale spettacolo live dell'artista rappresenta una ghiotta occasione per ripercorrere tutta la sua carriera, in un “Concerto in tre atti e 32 canzoni”.
Oltre alle sue liriche d'amore, in ogni concerto di D'Alessio sono gli spettatori i veri protagonisti. E proprio per ricambiare l'affetto del suo pubblico, Gigi ha voluto che la scaletta dei suoi concerti venisse stabilita direttamente dai propri sostenitori, attraverso il blog del fan club.
Da un'iniziale selezione di 80 brani, è venuta fuori una sequenza ricca di medley, che dà vita ad uno spettacolo della durata di circa 2 ore e mezza.
Grande attenzione è indubbiamente dedicata alla musica, con arrangiamenti molto curati e particolarmente diretti: se c'è una cosa, infatti, per la quale D'Alessio non può essere criticato, è lo stuolo di grandi musicisti (anche internazionali) che ha sempre voluto attorno a sé.
Sul palco, sarà accompagnato da una variegata band composta da Carmine Napolitano alla batteria, Francesco D'Alessio e Roberto Della Vecchia alle tastiere, Maurizio Fiordiliso e Pippo Seno alle chitarre, Roberto D'Aquino al basso e Davide Cantarella alle percussioni.
Ai musicisti si aggiunge una formazione di quattro vocalist: Fabrizio Palma, Rossella Ruini, Luca Velletri e Claudia Arvati. “Made in Italy” è il quindicesimo disco della carriera di Gigi D'Alessio, e può essere descritto come un album caratterizzato da una grande crescita artistica, che vede per la prima volta il suo ideatore nelle vesti di cantautore completo, con collaborazioni importanti come quella con Mogol (un sodalizio già cominciato in occasione delle partecipazioni sanremesi di Anna Tatangelo) e Lara Fabian (che duetta in “Un cuore malato”; i due si sono anche esibiti, nelle scorse settimane, a Sanremo). Dal 2000 ad oggi, Gigi D'Alessio ha venduto oltre 6 milioni di album, ed è stato protagonista di eventi live che – piaccia o no – fanno già parte della recente storia della nostra musica, come il concerto allo stadio San Paolo nel 1997 con 20.000 persone o il concerto in Piazza del Plebiscito nel 2005, con oltre 250.000 spettatori e la partecipazione di Lee Ryan dei Blue, Lucio Dalla e Claudio Baglioni.
Una curiosità per chi identifica D'Alessio con il Sud e con un tipo di melodia tipicamente meridionale: tra i suoi ammiratori, l'artista annovera anche il leader della Lega Umberto Bossi, che ha acquistato una sua chitarra ad un'asta benefica. La “sconvolgente” rivelazione è arrivata dallo stesso Gigi poco prima del Natale 2005, in risposta ad una polemica innescata dal Carroccio su un concerto gratuito che il cantante napoletano avrebbe dovuto tenere in piazza Duomo a Milano.

Massimo Giuliano 12/03/2007 9.12