Notting Hill, il film diventa teatro con Anna Falchi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1909

TERAMO. Divertente appuntamento prenatalizio, al Teatro Comunale di Teramo, giovedì 21 dicembre. Per la stagione di prosa della Società della Musica e del Teatro Primo Riccitelli è infatti in programma la commedia “Notting Hill”. Sul palcoscenico Anna Falchi e Marco Bonini per incantare il pubblico come Julia Roberts ha fatto nelle sale cinematografiche.

Questo Notting Hill è la trasposizione teatrale dell'omonimo film del 1998 scritto da Richard Curtis ed interpretato da Julia Roberts e Hugh Grant.
All'epoca il film fu un clamoroso successo di pubblico tanto da contendere il primato del box office a Guerre stellari. Si tratta di una commedia divertentissima nella quale Curtis miscela sapientemente romanticismo, comicità, sarcasmo e ironia in un affresco che risponde ad una domanda che tutti noi almeno una volta ci siamo posti: cosa succederebbe se mi innamorassi di un personaggio famoso? Protagonista della storia è Anna Scott, una delle più celebri attrici del mondo, la cui immagine appare costantemente sulle copertine di riviste che narrano la sua vita pubblica e quella privata.
Lui è William, il proprietario di una piccola libreria specializzata in libri di viaggi, situata nel caratteristico quartiere inglese di Notting Hill. E' un po' imbranato, gli affari non vanno bene, il suo coinquilino è un vero tormento, i suoi amici sono pochi... beh, praticamente non è nessuno! Un giorno, come in ogni fiaba che si rispetti, i destini di Anna e di William si incrociano in un susseguirsi di equivoci, gag e amore. E loro due si trovano di fronte alla fatidica domanda: possono due persone innamorarsi mentre l'intero mondo li sta a guardare? In questo spettacolo troviamo una Anna Falchi che affronta un personaggio dai due volti: star di assoluta grandezza in pubblico, alle prese con i fans e i giornalisti, e ragazza dolce, capace di innamorarsi del ragazzo della porta accanto, in privato. Caratteristica di questa messa in scena, assolutamente non usuale per la prosa “tradizionale”, sono oltre 10 cambi scena che rendono movimentata e variegata la commedia, tratteggiando in forma ideale il londinese quartiere di Notting Hill.

18/12/2006 11.17