Parte lunedì il "Corto film festival" tra i soliti problemi economici

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1433

Parte lunedì il "Corto film festival" tra i soliti problemi economici
PESCARA – Al via, anche se con qualche difficoltà, la tredicesima edizione del “Corto Film Festival” organizzato dalla Fondazione “Edoardo Tiboni” e dall’Istituto Multimediale Scrittura e Immagine, in collaborazione con l’associazione culturale “Ennio Flaiano”, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Abruzzo e il Comune di Pescara.
«Non nascondiamo – ha affermato Edoardo Tiboni – che abbiamo incontrato non pochi problemi di partenza legati, per lo più, a questioni economiche. La rassegna, seppur particolarmente apprezzata, anno dopo anno deve essere organizzata con somme di denaro sempre più esigue. Il cortometraggio – ha sottolineato il presidente del Mediamuseum – rimane, nella collettività locale, un prodotto artistico poco conosciuto e ritenuto subordinato al lungometraggio. Con il “Corto Film Festival” cerchiamo di aiutare tale forma d'arte a radicarsi anche nel nostro territorio regionale, lavorando sodo per dimostrare come il cortometraggio ha delle caratteristiche peculiari particolarmente apprezzabili e alla pari del lungometraggio. La manifestazione – ha concluso Edoardo Tiboni – rappresenta la fase finale di un periodo importante per quanto riguarda le rassegne cinematografiche in Abruzzo; ogni anno, infatti, la nostra regione vanta circa 40 giorni di attività intense con il “Flaiano Film Festival”, “Scrittura Immagine” a Chieti e appunto, la rassegna dedicata ai cortometraggi. Il “Corto Film Festival”, anche se collocato alla fine dell'anno, non può essere ritenuto fanalino di coda; in palio, infatti, ci sono premi interessantissimi, che si aggirano intorno a parecchi milioni di vecchie lire, i quali devono essere raggranellati per far sì che, tale evento, sia seguito e individuato come un importante trampolino di lancio».

La rassegna inizierà lunedì 27 novembre e si concluderà sabato 2 dicembre; la novità dell'edizione 2006 è data dal fatto che, l'intera manifestazione, si svolgerà completamente all'interno del Mediamuseum. La settimana dedicata ai cortometraggi sarà caratterizzata dalla proiezione di diversi prodotti cinematografici individuati in 4 sezioni: Scrittura e Immagine, Documentari, Cortoscuola e Spazio Abruzzo.
Dei 300 cortometraggi inviati ne sono stati selezionati 274 in base alla qualità, alla lunghezza e alla peculiarità degli argomenti trattati.
Tutti saranno proiettati nel corso dei sette giorni in un programma fittissimo che comprende anche un incontro, denominato Colpi di Cinema (una lezione a cura di Angelo Masciarello), la seconda parte del lavoro di Giovanna Gagliardo intitolato “Bellissime” e una serie di film horror di alcuni noti registi quali Carpenter, Landis e Dante, proiettati in seconda serata. Fiore all'occhiello del “Corto Film Festival” sarà la presentazione del film “L'oro di Napoli” completamente restaurato, il quale comprende anche il recupero del sesto episodio intitolato “Il funeralino”.
La premiazione avverrà sabato 2 alle 20.30 seguita dal film “Bella gente stasera in Paradiso” a cura di Antonello Sarno e Vincenzo Mollica. Il film nasce da un'idea di Maurizio Costanzo e raccoglie spezzoni di circa venti tra i più bei lavori del cinema italiano. L'intera rassegna è ad ingresso libero e, i cortometraggi, potranno essere rivisti, più volte, grazie ad uno schermo al plasma collocato in uno spazio attrezzato all'interno del Mediamuseum.
Ivan D'Alberto 25/11/2006 9.30