E "Ora" il debutto di Andrea Diletti, cantautore abruzzese

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2697

MONTESILVANO – Per Andrea Diletti, cantautore abruzzese, è arrivato il momento di prendere il volo e di scommettere sulla propria persona per il raggiungimento dell’agognato successo. Ebbene sì, l’artista aquilano sfida la sorte presentando, sabato 21, presso la sala convegni del Serena Majestic hotel residence, il suo primo album ufficiale intitolato “Ora”.

MONTESILVANO – Per Andrea Diletti, cantautore abruzzese, è arrivato il momento di prendere il volo e di scommettere sulla propria persona per il raggiungimento dell'agognato successo. Ebbene sì, l'artista aquilano sfida la sorte presentando, sabato 21, presso la sala convegni del Serena Majestic hotel residence, il suo primo album ufficiale intitolato “Ora”.



L'appuntamento, ad ingresso libero, sarà caratterizzato da un concerto in cui Andrea Diletti, insieme alla sua band, proporrà alcune cover e gli otto brani inediti incisi sul suo cd; inizia così il percorso promozionale che, il cantante abruzzese, ha deciso di sviluppare per far conoscere in tutta Italia il suo disco.
Residente a Montesilvano, Andrea Diletti, ha iniziato a scrivere canzoni dall'età di 15 anni, approfondendo sin da subito lo studio del canto e della chitarra. Nel 1999 frequenta un laboratorio per cantautori ideato da Giò Di Tonno, Franco Fasano, Max Gazzè e Adriano Pennino.
Nello stesso anno si piazza al secondo posto nel concorso pescarese “Vocidomani”, aprendo il concerto di Samuele Bersani.
Dal 2001 al 2004 è stato corista di Drupi accompagnandolo in tutte le sue tournèe. Nell'estate 2004 è tra i finalisti del “Tim Tour” e, il 17 luglio dello stesso anno, è tra i dieci finalisti del “Festival di Castrocaro”.
A sostenere il grande passo di Andrea Diletti c'è anche la Provincia di Pescara, la quale vede in questo giovane talentuoso un esempio di valorizzazione della nostra regione.
«Crediamo molto nelle capacità artistiche di questo giovane – ha affermato Toni Castricone, assessore provinciale alle politiche del lavoro – e gli auguriamo una carriera folgorante. La sua storia deve essere un esempio per tutti quelli che vedono la musica, non solo come una passione ma anche come un possibile lavoro. Sappiamo bene – ha proseguito l'assessore – come in tale settore sia difficile affermarsi ed è per questo motivo che gli enti locali devono contribuire, in tutti i modi, ad alimentare le speranze dei giovani, soprattutto in quegli ambiti dove l'Abruzzo spesso è assente».
Il cd “Ora” è autoprodotto quindi, la mancanza di una casa discografica dietro il lavoro di Diletti, non ha permesso la realizzazione di un calendario definitivo dei prossimi concerti del cantautore Abruzzese.
«Il risultato del concerto al “Serena Majestic” – ha affermato Andrea Diletti – servirà a capire come muoversi per le prossime tappe. Non avere una casa discografica alle proprie spalle ha sicuramente dei contro ma ti garantisce la massima libertà d'azione. Ringrazio – ha proseguito il cantante aquilano – il mio staff, il quale si mostra sempre impareggiabile e nello specifico lo “Studio Musica” di Montesilvano, Francesco Altobelli e Toni Nevoso. “Ora” rappresenta il risultato di un'autoriflessione e di un'autocritica; i temi trattati negli otto brani appartengono alla vita quotidiana e più precisamente sono il frutto dell'analisi della mia esistenza».
Ivan D'Alberto 19/10/2006 16.12