Teatro Florian presenta :Rassegna "Di Concerto"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1728

Il Florian teatro stabile d'innovazione, presenta il secondo appuntamento della rassegna “di concerto”, avviata nel giugno scorso con lo spettacolo “Sangue nero”. L'evento si svolgerà a Villa Raspa di Spoltore, nello spazio “ex Alici”, in via Italica, 1 giovedi 19; venerdì 20; sabato 21, ore 21.
Suoni e immagini di arte contemporanea, contaminazioni tra linguaggi, cinema macchinari, narrazione, ricostruzioni criminologiche, discipline che lavorano assieme, queste sono le peculiarità delle proposte teatrali di “Di Concerto”. Come in questo secondo appuntamento, contraddistinto da una commistione tra teatro, clownerie, circo e arte del mimo.

“Le Vélo de l'amour”

“C'è un clown dentro ognuno di noi!”, così ci salutò David Larible, il più grande clown del mondo, il 31 Dicembre 2002, a Venezia.
“Le Vélo de l'Amour” è una commedia romantica in cui la poesia di un clown convive con la fredda razionalità di un mondo tecnologico, attraverso citazioni ed icone del passato, atmosfere satinate da film anni '50, clownerie e linguaggi contemporanei. Philippe, il protagonista, è un trentenne nel mezzo di un temporale, atmosferico ed esistenziale. Vive in compagnia di un computer, che chiama “Audrey”, come la sua attrice preferita Audrey Hepburn; il contatto con il mondo esterno avviene per lo più attraverso la sua segreteria telefonica. Un giorno incontra Sophie, un nuovo amore. Tutto comincia ad una festa, segue una telefonata, poi una promessa, una partenza improvvisa… Come cambierà la vita di Philippe? E cambierà davvero? Un uomo, una donna virtuale onnipresente ed una reale invisibile e sfuggente, un personaggio enigmatico, luoghi surreali e situazioni paradossali per un viaggio malinconico ed esilarante in sella ad una bicicletta: “La Bicicletta dell'Amore”.
18/10/2006 11.30