Arriva lo spot che condanna gli attentati kamikaze

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1420

  Una pubblicità progresso contro il terrorismo. Appena 60 secondi di immagini strazianti in cui si riesce a percepire tutto il terrore di un attacco kamikaze

 


Una pubblicità progresso contro il terrorismo. Appena 60 secondi di immagini strazianti in cui si riesce a percepire tutto il terrore di un attacco kamikazeIl filmato è ambientato in un mercato. C'è un bambino che corre per strada e gioca tranquillamente.
Poi il suo sguardo incrocia gli occhi di un giovane che si apre di colpo la camicia, mostra una cintura di esplosivo e si fa saltare in aria. Da quel momento è solo morte e disperazione.
Il filmato si conclude con una scritta in arabo che recita “il terrorismo non appartiene a nessuna religione”.
La pubblicità progresso va in onda in questi giorni sulle principali emittenti arabe e irachene, tra cui Al Arabiya, e la libanese LBC e lo scopo è quello per scoraggiare gli attentati terroristici.
Poco si sa su chi l'abbia commissionato e realizzato. Quello che è certo è costato un milione di euro e finanziato dall'”assemblea per l'Iraq del futuro” e che è stato realizzato negli stati Uniti.
Ma c'è anche chi sostiene che lo spot sia stato promosso dalla Casa Bianca, che si è affrettata a smentire.
Il sito che ospita lo spot noterror.info non chiarisce nulla in merito ma spiega la missione del suo messaggio “l'Islam condanna ogni forma di terrorismo”

GUARDA LO SPOT