Il 14 settembre a L’Aquila Bennato e Britti in concerto.

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1583

L’AQUILA. Appunatamento in Piazza Duomo ore 21,00. Sarà dedicato ai temi della pace e della solidarietà, ma anche a tutti gli studenti, a qualche giorno dall’inizio del nuovo anno scolastico.
Il concerto di Edoardo Bennato e Alex Britti è organizzato dalla Provincia dell'Aquila, nell'ambito del cartellone di “Provincia in festival 2006”, con il contributo di Carispaq e APTR, il concerto, unica data in Abruzzo, si terrà giovedì 14 settembre a L'Aquila, in Piazza Duomo, ore 21,00 con ingresso gratuito.
La collaborazione di Edoardo Bennato e Alex Britti nasce dall'amore comune per il blues e il piacere di condividere il proprio talento, realizzando quel genere di collaborazioni che sono il sale della musica. I percorsi dei due artisti si sono già incrociati: nell'ultimo disco di Edoardo Bennato, “La fantastica storia del pifferaio magico”, il cantautore romano ha suonato la chitarra nel brano “Ogni favola è un gioco”; il rocker napoletano invece, è stato ospite al concerto che Alex Britti ha tenuto all'Auditorium Pio di Roma.
Oltre al nuovo singolo “Notte di mezza estate”, scritto a quattro mani, uno dei maggiori successi dell'estate 2006, i due artisti eseguiranno assieme le canzoni dei rispettivi repertori, scambiandosele anche tra loro e dando vita a numerosi duetti originali, così come già durante le altre tappe del loro tour estivo.
«Con questo evento- ha dichiarato la presidente Pezzopane- chiudiamo il ciclo delle iniziative organizzate dalla Provincia nell'ambito di Provincia in festival. Ma il cartellone degli eventi prosegue fino alla fine dell'anno.
Come i precedenti due concerti di Sulmona (Modena City Ramblers) e Avezzano (Eugenio Bennato), dedicati rispettivamente al lavoro e all'ambiente, anche questo ha un tema specifico.
Lo vogliamo dedicare alla pace e alla solidarietà, ma anche agli studenti, che hanno ripreso da poco l'anno scolastico, invitandoli a riflettere su questi temi. A dar voce alla tolleranza e alla speranza di una pacifica convivenza tra popoli e culture diverse sarà affidata al linguaggio universale della musica e alla sensibilità di due artisti che provengono da esperienze diverse, ma che sanno parlare ai giovani. Lo testimonia il successo di pubblico e di critica di questa estate. L'evento- ha concluso la presidente Pezzopane – assume per la Provincia dell'Aquila una forte valenza culturale, ma nel contempo diventa un momento di grande promozione turistica».
Nel corso del concerto la presidente Pezzopane consegnerà ai due artisti una targa, per il loro impegno a favore della pace.

13/09/2006 11.51