35° Mostra dei Vini Tipici Regionali di Montepagano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1786

  ROSETO DEGLI ABRUZZI. Dal 2 – 5 agosto 2006 parte la vetrina per il migliore vino e per il territorio. Per la prossima edizione un concorso per i migliori prodotti. Aspettando George Clooney…    

 


ROSETO DEGLI ABRUZZI. Dal 2 – 5 agosto 2006 parte la vetrina per il migliore vino e per il territorio. Per la prossima edizione un concorso per i migliori prodotti. Aspettando George Clooney…


 


 


Gorge Clooney ama il Montepulciano D'Abruzzo e potrebbe diventare testimonial d'eccezione della nostra migliore produzione.
La scommessa è stata lanciata questa mattina nel corso della conferenza stampa di presentazione della 35° edizione della Mostra dei Vini Tipici di Montepagano (2-5 agosto 2006), vetrina tra le più antiche e prestigiose d'Italia che punta in particolare proprio sulla valorizzazione del Montepulciano DOC e DOCG del nostro territorio.
La passione del famoso attore di Holliwood per il nostro Montepulciano è stata svelata da Arturo Carnevali, titolare dell'enoteca Vini e Affini di Cernobbio, in una intervista pubblicata dalla rivista Natural Style di Aprile scorso.
«Sarebbe una strategia di marketing davvero straordinaria – ha esordito l'Assessore Provinciale Rosanna Di Liberatore – perché noi sappiamo che il nostro vino è molto buono ma dobbiamo farlo conoscere ad un pubblico sempre più vasto».
E la Mostra di Montepagano, nata 35 anni fa per volontà della Camera di Commercio e dell'allora l'On. Pietro De Dominicis, come ha ricordato il Presidente dell'ente camerale Giustino Di Carlantonio, vuole essere la principale vetrina del vino ma anche dei suoi produttori e di tutto il territorio.
Quindi il rilancio della Mostra interessa più istituzioni a partire dal Comune per proseguire con la Camera di Commercio, la Provincia e la Regione e nel ritrovato accordo questa mattina gli attori principali hanno dichiarato la volontà di operare per questo obiettivo.
«La Mostra dei Vini Tipici di Montepagano sarà la principale iniziativa di valorizzazione del prodotto regionale in un calendario di appuntamenti di eccellenza che la Regione sta predisponendo – ha spiegato l'Assessore all'Agricoltura Marco Verticelli – e già dall'anno prossimo proporremo proprio a Montepagano un concorso enologico per premiare i migliori prodotti».
La rinnovata alleanza tra le istituzioni è stata sottolineata positivamente dall'Amministrazione comunale.
«Questo evento ha una forte valenza culturale – ha spiegato l'assessore Sabatino Di Girolamo – perché il vino fa parte della nostra vita, come compagnia dei momenti più felici e lieti».
«La mostra dei Vini di Montepagano è il fiore all'occhiello dell'estate rosetana – ha commentato l'Assessore Ferdinando Perletta (Turismo). In quattro giorni oltre 30 mila persone arriveranno nel Borgo antico e tra suggestive piazzette e cantine potranno conoscere uno dei luoghi più suggestivi della nostra città».

Turismo e cultura dunque in un binomio che ha fatto la storia della Mostra che ora si prepara a rivivere gli antichi fasti.
«Montepagano si appresta a vivere una nuova stagione attraverso la riqualificazione delle sue bellezze architettoniche – ha spiegato il Sindaco Di Bonaventura – il Comune infatti ha già approvato il Piano Particolareggiato grazie al quale molti angoli del Borgo saranno recuperati e riqualificati. La Mostra dei Vini Tipici è dunque l'occasione per dare vita ad un progetto più ampio di sviluppo di un luogo ricco di suggestione e di fascino».


Il programma della Mostra Regionale dei Vini Tipici di Montepagano

Sono 23 i produttori che hanno aderito alla 35° edizione della Mostra dei Vini Tipici di Montepagano. I prodotti saranno esposti in vecchie cantine e fondaci che vengono riaperti per l'occasione, da scoprire attraverso un itinerario che percorre tutto il centro storico del vecchio Borgo.

L'inaugurazione si terrà mercoledì 2 agosto alle ore 18,30 con le autorità che come tradizione faranno visita a tutti i produttori per dare il benvenuto e assaggiare alcune delle migliori produzioni dell'ultima stagione e lo speciale annullo filatelico dedicato alla Mostra.
Gli stand enogastronomici saranno aperti al pubblico dopo le 20.00 e di sera in sera proporranno tante specialità nostrane come Spaghetti alla chitarra con pallottine di carne, Tagliolini e fagioli, timballo di scrippelle alla teramana e Strozzapreti alla pecorara.
A grande richiesta tornano i corsi di assaggio del vino con i Sommelier dell'AIS che guideranno gli iscritti a conoscere l'arte della degustazione. Accanto all'assaggio dei vini quest'anno vengono proposte anche alcune specialità gastronomiche.

29/07/2006 8.51