Teatro dialettale itinerante nei comuni della Marrucina

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1060

POGGIOFIORITO. Dopo la parte dedicata a Plinio Silverii svoltasi a Orsogna, stasera (venerdì 28 luglio) l'appuntamento è a Poggiofiorito. Si prosegue a Filetto (7 agosto), Arielli (11 agosto), Canosa Sannita (18 agosto)
Conclusa con un grande successo di pubblico la parte organizzata a Orsogna (Chieti) in collaborazione con l'associazione culturale "Il Teatro di Plinio" e dedicata al ricordo del grande drammaturgo Plinio Silverii, la rassegna di " Teatro dialettale itinerante" comincerà da oggi - venerdì 28 luglio - a toccare anche gli altri centri della Marrucina.
L'iniziativa - finanziata con 10 mila euro dalla Provincia di Chieti - è promossa dall'Unione dei Comuni della Marrucina , di cui sono presidente Adriano Pietro Scarinci e vice presidente Fabrizio Montepara, e dalle amministrazioni comunali di Arielli, Canosa Sannita, Filetto, Orsogna e Poggiofiorito.
Dopo la fase orsognese, il primo appuntamento è domani - venerdì 28 luglio - dalle ore 21 circa a Poggiofiorito , dove l'associazione "I Marrucini" di Chieti proporrà la commedia "Na catene e nu lucchette" di A. Potere.
La rassegna si sposterà poi a Filetto dove, la sera di lunedì 7 agosto, arriverà in scena "Sogno di una notte di mezza... sbornia" di Eduardo De Filippo, a cura della "Associazione Kyklos" di Ortona.
Ad Arielli, venerdì 11 agosto, l'associazione "Ars Magistra" di Filetto interpreterà "Lu 'ppecundrite" di F. Di Cocco.
Ultimo appuntamento a Canosa Sannita, venerdì 18 agosto, con l'associazione "San Leonardo" di Ortona, che porterà in scena "Quante guaje fa la guerre" di T. e S. Ranalli.
Tutte le serate si terranno all'aperto, nei centri storici dei Comuni.

28/07/2006 8.13