La Notte bianca di Ortona con Marco Masini

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2930


“No bed no sleep” è lo slogan della Notte Bianca 2006 che si svolgerà ad Ortona il 19 agosto.
L'evento a partire dalle ore 17.00 coinvolgerà tutto il centro della cittadina con una numerosa partecipazione dei commercianti che per l'occasione resteranno aperti fino a notte fonda. Le centralissime vie della città saranno sede di un mercatino dell'antiquariato e di una fiera dei prodotti tipici, mentre alle 21.00 inizierà l'animazione con giocolieri itineranti e con lo spettacolo in Piazza della Repubblica di Musica e Danze Brasiliane.
La piazza del restaurato Teatro Vittoria sarà invece il suggestivo scenario, alle 21.30, del concerto jazz della “Roman Dixieland Few Stars” realizzato in collaborazione con il Festival Internazionale “Al dolce vento dei fiati”.
Alle 23.00 arriverà a Porta Caldari il noto big della musica italiana, Marco Masini, che presenterà il suo “Tour delle Api”.
L'appuntamento per i giovani amanti della notte è invece al Complesso Sant'Anna per la discoteca all'aperto con la partecipazione straordinaria di Andrea Pellizzari, ex iena di Italia 1. La notte bianca si concluderà alle 3.00 con i tradizionali fuochi pirotecnici.
«Gli spettacoli presentati sono gratuiti- sottolinea il direttore artistico dell'evento Francesco di Tullio- tranne la discoteca a Sant'Anna, in cui per motivi di capienza abbiamo posto un limite con un biglietto d'ingresso, comprensivo di consumazione, a € 10. Abbiamo cercato di soddisfare le esigenze di tutti, scegliendo intrattenimenti per ogni età».
«Il successo della passata edizione- rileva l'assessore al commercio Rocco Ranalli- ci ha spinto non solo a riproporre l'evento ma anche a migliorarlo, con uno sforzo economico notevole dell'amministrazione comunale. Quest'anno siamo anche riusciti a coinvolgere con anticipo i commercianti raccogliendo già molte adesioni, abbiamo inoltre stipulato delle convenzioni con i ristoratori così da offrire un servizio in più ai tanti turisti che speriamo interverranno».
26/07/2006 8.21