Tre percorsi tra cielo e terra per scoprire le zone montane d’Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1174

Tre percorsi tra cielo e terra per scoprire le zone montane d’Abruzzo
NAVELLI. La manifestazione si svolgerà da venerdì 21 a domenica 23 luglio 2006 sul territorio della Piana di Navelli e Campo Imperatore (Aq), con eventi ospitati nelle splendide cornici del Castello Camponeschi (Prata D’Ansidonia), del Palazzo Santucci (Navelli), del Castello Piccolomini (Capestrano), del magnifico borgo di Santo Stefano di Sessanio, della Chiesa dei Centurelli di Caporciano e della Chiesa della Madonna del Campo.
NonsoloMonti significa rivivere gli antichi percorsi della transumanza e del tratturo in chiave moderna, significa viaggiare alla scoperta di una natura meravigliosa che si incontra con l'uomo in uno scenario unico fatto di castelli e abbazie, di borghi e tradizioni.
Un viaggio di tre giorni attraverso il cuore pulsante dell'Abruzzo, alla scoperta delle meravigliose risorse del territorio interno della Regione, dall'ambiente all'arte, dall'artigianato ai percorsi enogastronomici.
Grazie ad originali itinerari ed escursioni, a cavallo come in mongolfiera, in bicicletta come in deltaplano o con comodi bus-navetta, l'offerta turistica delle zone interne abruzzesi sarà presentata a tutto tondo, nelle sue molteplici peculiarità, per affascinare anche i visitatori più esigenti.
Organizzata e ideata dalle Comunità Montane di Campo Imperatore, Amiternina, Sirentina per conto dell'Uncem Abruzzo (Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani, associazione costituita nel 1952 allo scopo di promuovere e sviluppare le aree montane sia dal punto di vista turistico-ambientale che da quello economico-sociale) con un progetto pilota della Regione Abruzzo, «NonsoloMonti intende promuovere il territorio interno abruzzese in tutto il suo insieme paesaggistico, sia quello naturale (comprendente i parchi, i monti e le riserve naturali), sia quello appartenente alla storia dell'uomo, dei pastori e della ruralità, sottolineando anche i percorsi culturali e artistici (borghi, castelli, abbazie, rifugi e pagliare) di cui è ricco tutto l'Abruzzo, promuovendo così l'estensione dell'offerta turistica delle zone interne al periodo estivo, ricco di potenzialità al pari della già consolidata proposta invernale».
«L'Abruzzo interno, ricco di borghi, castelli e montagne», spiega il Vice Presidente dell'Uncem Abruzzo Diego Gasbarri «va promosso e potenziato anche attraverso manifestazioni turistiche come Nonsolomonti che per la prima volta offre un punto di vista diverso della zona montana abruzzese: dall'alto».
Anche se localizzata in un ristretto territorio della Regione Abruzzo, la manifestazione vuole dare risalto a tutte e 19 le comunità montane che rappresentano la nostra regione esaltando le peculiarità di tutte. Nello spirito di offrire al turista un pacchetto “Abruzzo Montano” a completamento di una già consolidata offerta che viene dalle zone costiere, NonsoloMonti vuole essere la vetrina di una realtà tutta da scoprire e da valorizzare.
Da poco più di due settimane sono aperte le prenotazioni alle attività principali di Nonsolomonti, e il successo dell'iniziativa si vede già dal numero dei partecipanti: 110 iscritti ai voli liberi e vincolati in mongolfiera; oltre 60 partecipanti alle attività di parapendio; più di 70 persone andranno a cavallo e oltre 100 in bicicletta per scoprire i percorsi più belli che offre la Piana di Navelli; ed infine oltre 200 persone si sono aggiudicate la possibilità di frequentare le degustazioni guidate organizzate appositamente per l'occasione. Tante persone ancora si prevede che aderiranno a questa che è l'ultima settimana utile per prenotare.

IL PERCORSO DI CIELO
Un'esperienza unica ed originale, per osservare il magnifico paesaggio montano dall'alto, grazie a spettacolari mongolfiere che avranno la duplice funzione di “ascensori del cielo” in volo vincolato per dare una panoramica della natura sottostante e di mezzi di trasporto mediante volo libero. I turisti più coraggiosi potranno inoltre raggiungere le vette più alte e le località meno accessibili da terra in deltaplano o volare in parapendio, due sport già molto diffusi sul territorio, accompagnati da personale di guida e di assistenza. Grazie a veri e propri itinerari aerei, l'offerta turistica sarà dunque estesa anche agli appassionati di questi sport.

IL PERCORSO DI TERRA
Nell'ambito di NonsoloMonti saranno realizzate bellissime passeggiate e percorsi nella natura per raggiungere le località, i castelli e le abbazie d'Abruzzo. Attraverso itinerari percorribili con biciclette, a cavallo o a piedi verrà offerta la possibilità di conoscere da vicino i colori della natura, le roccaforti più insidiose e le zone più impervie, inaccessibili con la macchina.


IL PERCORSO PER TUTTI
Per permettere a tutti di poter godere delle infinite risorse della natura, della storia e della tradizione abruzzese, durante NonsoloMonti saranno realizzati dei percorsi di facile accesso, con delle navette e dei bus aperti che consentiranno anche agli anziani e ai diversamente abili l'accesso a zone difficilmente raggiungibili altrimenti.

I LUOGHI E I PERCORSI GOLOSI
Nella tre giorni, i castelli arroccati, i borghi, i rifugi delle zone prescelte per la realizzazione di Nonsolo Monti saranno trasformati in punti di incontro e di accoglienza nei quali i portavoce delle diciannove comunità montane abruzzesi, dalle pro-loco alle associazioni agli operatori di zona, potranno presentare ai turisti e ai giornalisti intervenuti le loro tradizioni, la loro cultura ed enogastronomia, promuovendo le opportunità di visita presenti nel proprio territorio anche attraverso l'offerta di piatti tipici e l'esposizione delle tradizioni artigianali presenti nelle zone interne d'Abruzzo.


GLI EVENTI CULTURALI
Nonsolomonti vedrà riunirsi i rappresentanti delle istituzioni e delle comunità montane in una tavola rotonda dal tema “La montagna, l'Abruzzo, l'Europa: strategie di sviluppo intelligenti”, durante la quale tutti gli attori del territorio potranno confrontarsi e concordare nuove opportunità per il rilancio delle zone montane, dando particolare rilievo alla discussione sui progetti di carattere europeo quali Interreg e Equal. I relatori parleranno di quali sono i progetti in corso per sviluppare un modo nuovo ed efficace di fare turismo, con alcune case histories di realtà turistiche già affermate.

DOVE SOSTARE
Per l'occasione si è ha raccolta anche l'adesione delle principali strutture ricettive della zona (alberghi, bed&breakfast, agriturismi, ristoranti, wine bar, etc…) per offrire pacchetti turistici a condizioni vantaggiose per i visitatori.

Info prenotazioni : www.nonsolomonti.it

17/07/2006 15.35