Mike Stern e Scott Henderson, il grande jazz rock ad Orsogna

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1404

ORSOGNA Appuntamento il 22 luglio alle ore 21.30 con la ''Mike Stern Band'' e il 3 agosto alla stessa ora con la ''Scott Henderson Blues Band'' presso l'impianto sportivo San Berardino.
Saranno Mike Stern e Scott Henderson, due dei "giganti" della chitarra nel jazz rock internazionale, i protagonisti della seconda edizione del World Festival 2006 "The Immigrants", organizzato a Orsogna (Chieti) dalla Pro Loco "Taddeo Salvini".

Sabato 22 luglio 2006, alle ore 21,30, presso l'impianto sportivo San Berardino di Orsogna si esibirà la Mike Stern Band, gruppo dell'omonimo chitarrista unanimemente considerato tra i più grandi della sua generazione. Candidato per tre volte al "Grammy", ha acquisito grande notorietà sulla scena internazionale già negli anni ‘70 e nei primi anni ‘80 - suonando con Blood, Sweat & Tears, Billy Cobham - e, soprattutto, grazie alle sue performance nella band di Miles Davis.

Giovedì 3 agosto, sempre alle ore 21,30 e nello stesso luogo, sarà la volta della Scott Henderson Blues Band, che ha per leader un grandissimo improvvisatore, cresciuto musicalmente in direzione del jazz rock e del blues.
Il prezzo dei biglietti per il singolo concerto è di 15 euro, mentre l'abbonamento alle due serate è di 20 euro. Per le prevendite è possibile rivolgersi alla tabaccheria "Stella del mattino" di via Felice Mola, 3 a Orsogna (tel. 0871.86316). Per informazioni: zaccarettienrico@virgilio.it, tel. 347.0846428.

Mike Stern è stato tra l'altro il sideman di prestigiosi musicisti come il sassofonista Joe Henderson e il bassista Jaco Pastorius, i chitarristi Jim Hall e Pat Martino, i trombettisti Tom Harrell, Arturo Sandoval e i sassofonisti Michael Brecker, Bob Berg e David Sanborn. Ma è come leader e compositore che Stern ha dato un contributo artistico significativo. Dal suo esordio discografico nel 1986 con "Upside Downside" al suo album più recente "These Times", Stern ha prodotto delle opere impressionanti, sostenute da un'abilità tecnica straordinaria, da un sottile senso della melodia e dall'innegabile sintonia che si è creata tra lui e i musicisti della sua band. E' la sua capacità di passare con una facilità sorprendente da un "bop'n'roll" aggressivo a un lirismo elegante che fa di Stern un chitarrista assolutamente unico. Combinando l'approccio "legato" di grandi sassofonisti come John Coltrane o Sonny Rollins con l'introduzione di elementi rock (distorsioni, "bending" alla maniera dei suoi eroi blues come B.B. King e Buddy Guy), Stern ha messo in primo piano una voce singolare che si trova ai confini tra il jazz e il rock. Mike Stern si esibirà alla chitarra accompagnato da Bob Franceschini (sax), Chris Minh Doky (basso el. / g/basso), Gary Husband (batteria).

Quanto a Scott Henderson, dopo aver militato con la prima formazione della Chick Corea Elektric Band, intraprende la carriera solista e, di lì a poco, prenderà forma il sodalizio con il bassista Gary Willis, insieme al quale fonda una delle formazioni jazz rock più innovative degli anni '90, i Tribal Tech. Musicalmente un innovatore, ardito improvvisatore, porta spesso il suo linguaggio musicale su terreni impervi. Chitarrista tipicamente elettrico, ha espresso nel tempo delle sonorità eccellenti (uno dei migliori suoni distorti mai sentiti) e un groove incredibile. Ha espresso un blues elettrico vigoroso, talvolta nel solco dell'"ortodossia" blues, talvolta con venature jazz e jazz-rock molto innovative. La formazione di Scott Henderson (chitarra) è completata da John Humphrey (basso el.) e Kirk Covington (batteria/voce).

07/07/2006 9.07