Il Cinema aperto al Mondo. Rassegna di film dei cinque continenti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

686

Il Cinema aperto al mondo apre il sipario a Teramo e si proietta nel suggestivo scenario dei giardini di Regina Margherita, splendido angolo del centro cittadino che per quattro giorni diventerà una finestra d'immagini sul mondo.
Dal 7 luglio infatti fino al 10 il cinema entrerà prepotentemente nella realtà di una manifestazione che oramai è orchestrata verso tutte le direzioni culturali. Organizzato dall'Associazione Culturale Ipernova assieme al critico cinematografico Leonardo Persia, il viaggio comincia domani sera alle 21.30: si inaugura con la cultura aborigena e il cinema eclettico di Rolf De Heer (il regista di Buddy Boy per intenderci) con il suo lungometraggio “Dieci Canoe”. Presentato recentemente al Festival di Cannes nella sezione Certain Regard, il film rielabora miti tradizioni del patrimonio culturale aborigeno.
L'opera è stato girata nei territori del nord dell'isola, tra le paludi di Arafura e la zona intorno a Rammngining, un paesino dove dal '70 vivono circa 800 Yolngu.
E' la storia di un giovane innamorato della terza moglie di un uomo della sua tribù. Nella stagione della raccolta di uova d'oca, mentre è in equilibrio sulla canoa, ascolta da un anziano una parabola molto istruttiva (qualcuno la vedrà maschilista) sulle donne che scatenano faide. Una specie di Iliade con personaggi che girano nudi e vivono nelle loro capanne i soliti meccanismi della comunità: amicizie, invidie, aspirazioni, rituali. E che seguono ciecamente i consigli dello stregone. Per esempio: non lasciate in giro le vostre “merde”, perchè uno straniero potrebbe usarle per farne magia nera.


Programma:

Venerdi 7 luglio ore 21,30 Dieci Canoe di Rolf De Heer (Australia, 2006)

Sabato 8 luglio ore 21,30 La dignità degli ultimi di Fernando Solanas (Argentina 2005)

Domenica 9 luglio ore 21,30 Verso Il Sud di Laurent Cantet (Francia, 2005)

Lunedi 10 luglio ore 21,30 Free Zone di Amos Gitai (Israele, 2005)

07/07/2006 9.15