Rosciano: un volume sul restauro degli affreschi della chiesa di San Nicola

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

878

Arriva un volume che documenta le fasi del restauro effettuato sugli affreschi della chiesa di San Nicola, situata nel centro storico di Rosciano.
Il libro, edito con il contributo della Provincia di Pescara e curato dalla restauratrice Cornelia Dittmar, narra passo dopo passo le fasi del restauro.
Un'opera impegnativa, voluta dal parroco di San Nicola, don Marco Spadaccini, e che è stata realizzata con il contributo della Fondazione PescarAbruzzo.
Cornelia Dittmar è artista attenta e minuziosa, se è vero che nella provincia di Pescara sono già state restaurate, sotto le sue mani, più di 50 opere.
Le pitture di Rosciano portate ora a nuova vita costituiscono uno dei pochi esempi di affreschi votivi abruzzesi realizzati fra la fine del '400 e l'inizio del '500 e giunti a noi pressoché inalterati: «Abbiamo trovato – dice la Dittmar – 15 raffigurazioni di santi: all'inizio ci siamo posti il problema di chi fossero e a cosa servissero. Successivamente li abbiamo individuati, così da capire a chi si rivolgevano le persone e a quale proposito: in questo modo siamo riusciti a capire che si chiedeva di propiziare il raccolto, ma soprattutto di essere protetti dalla peste, la grande malattia dell'epoca. Basta pensare che tra il 1561 e il 1595 restarono in vita pochissime famiglie».
Insomma, il valore di questi dipinti è stato basilare anche in un'ottica di conoscenza dei culti passati: «Questo intervento di recupero – è la conclusione di Cornelia Dittmar – ha messo al centro dell'attenzione opere che altrimenti non sarebbero state prese in considerazione».
Massimo Giuliano 05/07/2006 10.18