"Porca miseria", parte il DocuDay 2006

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2997

PESCARA. Anche quest’anno l’Associazione A.C.M.A. aderisce alla iniziativa ed organizza DOCUday! 2006
Parte lunedì 3 luglio 2006 presso il Museo Vittoria Colonna a Pescara con la proeezione del lavoro di Armando Ceste "Porca miseria" (Italia - 2006 - 60 min - DVD - Nitrofilm Roberto Buttafaro)
La prima proiezione è prevista per le ore 21.00, la seconda proiezione alle ore 22.15 con ingresso gratuito.
Il documentario affronta la tematica della povertà dell'area urbana torinese: in contrasto con il look scintillante della città olimpica,Torino si scopre più povera della media nazionale, con il 12% di popolazione disagiata.
La povertà tocca oltre centomila torinesi, quarantamila nuclei familiari nell'area metropolitana.
Gli immigrati extracomunitari, più giovani e con meno pretese sono fuori da questo quadro...... " (la Scheda del documentario)

«Il documentario non è una macchina per vedere, è una macchina per pensare, sia per chi lo fa sia per chi lo vede…Mezzo di conoscenza e di espressione a tutto tondo, il documentario resta uno degli ultimi spazi di riflessione offerti al telespettatore-cittadino del nostro tempo. In controcorrente rispetto alle ricette che alimentano insidiosamente un'indifferenza al mondo e agli uomini, il documentario stimola un ascolto più intenso, più attivo, introducendo a dei tempi, delle emozioni e delle riflessioni che lasciano delle tracce nella memoria dello spettatore. Il documentario appare così come un antidoto a questa “non-memoria collettiva” , che finisce per costruire giorno dopo giorno, con della sabbia e su della sabbia, l'attualità. Ecco perché il documentario ha oggi un ruolo sociale unico: ampliare gli orizzonti del paesaggio umano offrendo un accesso alle opere, alle idee e alla scoperta dell'altro; dare forma alle grandi problematiche del mondo moderno e far condividere, attraverso l'intelligenza di uno sguardo, l'esperienza di una dignità umana »

IL Docuday è una festa del documentario che vuole coinvolgere quante più realtà possibili presenti sul territorio in grado di aiutarci a portare il cinema documentario tra la gente, creando spazi e visibilità per un genere cinematografico di straordinario valore culturale e sociale verso cui le istituzioni, il sistema televisivo e cinematografico manifestano un disarmante disinteresse.

03/07/2006 9.10