Il primo incontro nazionale fotografi Adp a Lanciano fino al 25 giugno

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

814

Si svolgerà fino al 25 giugno, nella suggestiva cornice del Foyer del teatro Fenaroli di Lanciano, su iniziativa dell'Associazione Culturale Cine Teatro Anxanum –sez. Fotografica con il patrocinio del Comune, il I Incontro Nazionale Fotografi ADP, con relativa mostra fotografica.
L'ADP nasce nel 2004 dalla volontà di un gruppo di fotoamatori che si sono incontrati in un noto forum di fotografia su internet, dando vita ad un vero e proprio circolo virtuale.
I messaggi privati tra i "carbonari" del forum erano diventati tanti da giustificare la nascita di un acronimo per identificare il gruppo. Così è stato scelto ADP: Art Designer Project, per identificare le comunicazioni tra i partecipanti.
Il gruppo è composto da una dozzina di donne e uomini, di età compresa tra i venti ed i sessant'anni che nella vita svolgono le attività più disparate: studenti, dipendenti e free lance. Nel gruppo ci sono anche un paio di fotografi professionisti. Geograficamente i membri provengono da Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Abruzzo.
ADP ha inventato un gioco per permettere ai partecipanti di accrescere le proprie capacità fotografiche. Ad inizio anno ogni membro propone alcune tematiche fotografiche, tra cui ne viene scelta una di volta in volta come "temino" del mese. I giocatori hanno a disposizione un mese di tempo per cimentarsi nell'interpretazione e nella realizzazione del progetto. Al termine del periodo stabilito, ciascuno mostra agli altri per posta elettronica i propri lavori, e tutto il gruppo si impegna a commentarli.
Lo scopo del gioco è realizzare dei progetti composti da un numero qualsiasi di immagini che abbiano come tematica di fondo il soggetto proposto. Così facendo i giocatori sono stimolati a creare l'immagine pre-visualizzata, anziché attendere che l'immagine gli si formi davanti. L'esercizio del gioco serve a trasformare la fotografia da registrazione passiva della realtà in esperienza attiva e soggettivante.
Non ci sono premi, né vinti e vincitori.
L'esposizione potrà essere visitata tutti i giorni a partire dalle ore 18,00 alle ore 20,00. L'ingresso è libero.
16/06/2006 13.46