Al via il premio internazionale di canto lirico ''Camillo De Nardis''

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

747

ORSOGNA. Artisti provenienti da Italia, Corea del Sud, Giappone, Grecia e Cipro. Da giovedì le eliminatorie, sabato 3 giugno alle ore 21 la serata finale aperta gratuitamente al pubblico
Nell'edizione 2005 vinse un cantante coreano, intonando nella serata finale l'aria "Nemico della Patria", dall'"Andrea Chenier" di Giordano. Quest'anno saranno oltre quaranta – provenienti da Italia, Corea del Sud, Giappone, Grecia e Cipro – i contendenti del Premio internazionale di canto lirico «Camillo De Nardis», promosso dal Comune di Orsogna (Chieti).
Il concorso, giunto alla quinta edizione, comincerà giovedì prossimo, 1/o giugno, con le eliminatorie. Venerdì 2 giugno si svolgeranno le semifinali per poi arrivare alla finale, aperta gratuitamente al pubblico, in programma sabato 3 giugno, alle ore 21, presso il Teatro De Nardis di Orsogna.
La manifestazione ha il sostegno e il patrocinio della Fondazione Cassa di risparmio della provincia di Chieti, insieme al Ministero per i Beni e le attività culturali, alla Presidenza della Giunta regionale d'Abruzzo e alla Provincia di Chieti.
La gara è aperta a cantanti di entrambi i sessi e di ogni età, provenienti da tutto il mondo. Al vincitore sarà assegnato un premio di duemila euro. Al secondo classificato andranno 1.500 euro, al terzo mille euro. Il programma comprenderà cinque arie d'opera scelte dai concorrenti senza limitazioni di epoca o di autore, eseguite a memoria in lingua originale e comprensive di recitativo e cabaletta.
La Giuria sarà presieduta dalla cantante lirica Lella Cuberli e composta dal pianista Robert Kettelson, dall'agente teatrale Giuseppe Oldani, da Sergio Segalini, direttore artistico del Teatro "La Fenice" di Venezia e del Festival di Martina Franca, e dal direttore di coro Mario Tenaglia. Ad accompagnare i cantanti sarà il pianista Marco Moresco. La serata finale sarà presentata da Marina Moretti.
Camillo De Nardis (Orsogna 1857- Napoli 1951) fu compositore, insegnante e direttore d'orchestra, autore di opere teatrali come "Stella", nonché di sinfonie, ouverture, pubblicazioni didattiche. "Don Camillo" era amato e stimato dagli orsognesi, appassionati da sempre della grande musica classica: al suo ritorno in paese, i cittadini lo accoglievano al suono della banda.

30/05/2006 10.56