Acquari e pesci in mostra da oggi a Chieti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

861

Sarà inaugurata oggi pomeriggio, 23 maggio, alle ore 18.00, presso la sede del Museo di Storia delle Scienze Biomediche a Chieti, una interessante esposizione di acquari.

Nelle dieci vasche esposte si sviluppa il tema della vita acquatica proponendo esempi legati all'evoluzione e alla infinita varietà di forme che la vita ha saputo sviluppare nell'acqua.
“Lo spazio limitato consente soltanto esempi, ma si è cercato comunque di abbracciare quanto più possibile il vastissimo argomento”, sottolinea il Direttore del Museo e promotore della mostra, prof. Luigi Capasso. “E' nostra intenzione dare comunque ai visitatori un imput di riflessione sui modi diversi e affascinanti nei quali riesce ad esprimersi la vita acquatica”.

Sono esposti pesci dotati di rudimentali polmoni e per questo in grado di respirare anche aria atmosferica; anfibi dalla doppia vita, acquatica e terrestre; coloratissimi pesci amazzonici, che fanno della splendida livrea e della forza del numero la loro strategia vincente; pesci ciechi delle caverne del Messico, in grado di muoversi perfettamente a dispetto degli occhi atrofizzati.
Non solo: sono esposte le Tilapia, probabile spiegazione scientifica della pesca miracolosa narrata nei Vangeli, e ancora ciclidi dei grandi laghi africani, dalle splendide livree, che hanno sviluppato una interessantissima strategia per riprodursi grazie anche a disegni a forma di uova sulle pinne anali dei maschi. Infine la biodiversità nel mare rappresentata da invertebrati che sembrano fiori, diffusi anche nelle nostre coste ma dei quali solo pochi tra i distratti bagnanti sembrano accorgersi , e dalla incredibile simbiosi tra pesci e invertebrati urticanti che aiuta entrambi nella lotta per sopravvivere.

La mostra è aperta da martedì 23 a domenica 28 maggio e potrà essere visitata dalle ore 9.30 alle 13 e dalle 18.00 alle 20.00, mentre la domenica è aperta con orario continuato dalle 10.00 fino alle 20.00. Nelle ore mattutine l'ingresso, al costo di 1 euro, comprende anche la visita al Museo, mentre nelle ore pomeridiane e la domenica l' ingresso è gratuito.

23/05/2006 11.40